Pensioni da ottobre 2021, SPID diventa obbligatorio: ecco a che cosa servirà

Pensioni da ottobre 2021, SPID diventa obbligatorio: ecco a che cosa servirà. Perché è ormai scattato il conto alla rovescia per la dismissione del codice PIN. Vediamo come non farsi trovare impreparati, anche per quel che riguarda il Fisco.

di , pubblicato il
Pensioni ottobre 2021, SPID diventa obbligatorio: ecco a che cosa servirà

Per le pensioni da ottobre 2021, SPID diventa obbligatorio: ecco a che cosa servirà. Perché è ormai scattato il conto alla rovescia per la dismissione del codice PIN. Quello rilasciato proprio dall’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale.

In particolare, quello di giovedì prossimo, 30 settembre del 2021, sarà l’ultimo giorno utile per poter utilizzare il PIN INPS. Dopodiché, per le pensioni da ottobre 2021, e per tutti gli altri servizi online forniti dall’INPS, le credenziali non saranno più utilizzabili.

Pensioni da ottobre 2021, SPID diventa obbligatorio: ecco a che cosa servirà

In altre parole, dall’inizio del mese prossimo sarà possibile accedere al sito Internet dell’INPS, tramite le credenziali, solo con 3 identità digitali a scelta. Ovverosia, proprio con lo SPID che è il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Oppure con la Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Oppure ancora con la Carta di Identità Elettronica (CIE).

Per le pensioni da ottobre 2021 e non solo, lo SPID è l’identità digitale che spalanca le porte a tutti i servizi digitali della Pubblica Amministrazione. Per esempio, con lo SPID i cittadini in possesso dei requisiti possono presentare la domanda per il reddito di cittadinanza. Ma anche per altri sostegni economici più recenti come l’assegno temporaneo INPS per i figli minori.

SPID diventa obbligatorio per i servizi online sulla pensione e non solo

SPID diventa obbligatorio per le pensioni da ottobre 2021 e non solo come sopra detto. In quanto il 30 settembre del 2021 è l’ultimo giorno utile per utilizzare le credenziali in proprio possesso. Ovverosia, la username e la password anche per accedere ai portali dell’Agenzia delle Entrate e dell’INAIL. Quindi, a tutti gli effetti, SPID diventa obbligatorio. Se non si dispone di CNS o di Carta di Identità Elettronica.

Per attivare SPID, anche per le pensioni da ottobre 2021, occorre avere la maggiore età. Per esempio, al fine di chiedere l’attivazione dell’identità digitale basterà recarsi presso un ufficio postale. In quanto il Gruppo Poste Italiane rientra tra i gestori. In ogni caso, per l’attivazione di SPID occorre essere muniti di documento di identità, tessera sanitaria, numero di cellulare e indirizzo di posta elettronica.

Argomenti: ,