Pensioni: cumulo dei contributi esteso anche ai professionisti, le FAQ

Esteso il cumulo dei contributi per la pensione anche alle casse dei professionisti, le FAQ pubblicate da Enpacl sulla nuova Riforma Pensioni.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Esteso il cumulo dei contributi per la pensione anche alle casse dei professionisti, le FAQ pubblicate da Enpacl sulla nuova Riforma Pensioni.

Pensioni, con la legge di bilancio 2017, esteso con decorrenza dal 1 gennaio 2017, l’applicazione del cumulo contributivo anche alle casse dei professionisti. Tanti i dubbi sulla convenienza dell’applicazione di questo nuovo sistema. L’Enpcal (ente previdenziale Consulenti del lavoro ) ha pubblicato le risposte alle principali domande – FAQ, sul nuovo strumento di riforma Pensioni riservato agli iscritti alle casse dei professionisti.

Pensioni e riforma: chi sono i destinatari

I destinatari della norma sono i professionisti che hanno la posizione contributiva aperta presso più gestioni previdenziali e che possono presentare domanda la raggiungimento dei requisiti pensionistici, presso la cassa previdenziale alla quale si è iscritti nell’ultimo periodo. Questo per ottenere una unica pensione, raggruppando le varie quote quante sono le gestioni. Il cumulo contributivo è gratuito.

Faq cumulo contributi e risposte

Domanda: Il cumulo consente la ricongiunzione gratuita dei contributi?
Risposta: No, con il cumulo non si verifica alcuna ricongiunzione dei contributi.

Domanda: In che cosa consiste il cumulo ?
Risposta: attraverso il cumulo è possibile utilizzare i periodi contributivi accreditati presso più gestioni al fine di ottenere una unica pensione, composta di tante quote quante le gestioni interessate.

Domanda: il cumulo è gratuito ?
Risposta: Sì.

Domanda: Può fare domanda di cumulo anche chi già fruisce di una pensione?
Risposta: No. La facoltà di cumulo (ad esempio di contributi versati nella gestione A) è impedita a chi è già pensionato (della gestione B).

Domanda: Come viene calcolata la pensione?
Risposta: Ogni ente pensionistico calcola la quota di pensione di competenza utilizzando la propria metodologia di calcolo, vigente tempo per tempo.

Domanda: Per un Consulente del Lavoro è più conveniente la ricongiunzione, la totalizzazione o il cumulo?
Risposta: Non si può affermare la convenienza di un istituto su un altro in termini assoluti.

La ricongiunzione può implicare un onere per l’interessato mentre totalizzazione e cumulo sono gratuiti.
Si fa presente che  la totalizzazione e il cumulo possono comportare requisiti di accesso al pensionamento più elevati, anche di 5 anni (pensione di vecchiaia anticipata).

Domanda: A chi bisogna fare la richiesta di cumulo e quando ?
Risposta: La domanda di pensione in cumulo contributivo va presentata presso la gestione alla quale si è, ovvero si è stati, iscritti da ultimo. La richiesta va presentata nel periodo immediatamente precedente il raggiungimento dei requisiti pensionistici.

Queste sono solo alcune delle Faq risposte pubblicate sul sito dall’Enpacl.
I riferimento alla Convenienza sulla ricongiunzione, totalizzazione o cumulo, l’ente risponde cosi: “la ricongiunzione può implicare un onere per l’interessato mentre totalizzazione e cumulo sono gratuiti. Però la totalizzazione e il cumulo possono comportare requisiti di accesso al pensionamento più elevati, anche di 5 anni (pensione di vecchiaia anticipata)”.
Non si può affermare in realtà la convenienza di un istituto ad un altro.

Riforma pensioni 2016: flessibilità in uscita anche per autonomi e professionisti?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Cumulo gratuito, Gestione separata INPS