Pensioni: coefficiente di rivalutazione 2015

L'INPS rende noto il coefficiente di rivalutazione delle pensioni con decorrenza 2015.

di , pubblicato il
L'INPS rende noto il coefficiente di rivalutazione delle pensioni con decorrenza 2015.

L’Inps con il messaggio numero 6462 del 20 ottobre 2015 precisa che il coefficiente di rivalutazione del montante contributivo per le pensioni che avranno decorrenza 2015 è uguale a 1.   In questo modo l’Inps applica il meccanismo anticrisi previsto dal Decreto Pensioni con il quale il Governo ha risposto alla sentenza della Corte Costituzionale che dichiarava incostituzionale il blocco sulle rivalutazioni delle pensioni 2012/2013.

  Il Decreto pensioni stabilisce, per proteggere le pensioni dalla crisi economica, che il montante contributivo nel coefficiente di rivalutazione delle pensioni non può essere inferiore a 1, in caso contrario deve essere presente un recupero nelle rivalutazioni successive.   Come si calcola il tasso annuo di capitalizzazione delle pensioni? Il calcolo avviene in base alla media quinquennale del PIL e proprio a causa della crisi si rischiava di vedere tale tasso in negativo. Grazie al nuovo meccanismo presente nel Decreto Pensioni il coefficiente applicato ai montanti contributivi del 2014 sarà pari a 1 anche se non è previsto il recupero nelle annualità successive.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: