Pensione, tutte le prestazioni pensionistiche erogate dall’INPS

L’Inps eroga diverse tipologie di pensioni: vecchiaia, anticipata, inabilità, supplementari, casalinghe, vecchiaia, ape social, ape volontaria, pensione donna, assegno etc.

di , pubblicato il
L’Inps eroga diverse tipologie di pensioni: vecchiaia, anticipata, inabilità, supplementari, casalinghe, vecchiaia, ape social, ape volontaria, pensione donna, assegno etc.

La pensione è erogata dall’INPS, ma sono diverse le tipologie di prestazioni pensionistiche. Esaminiamo in breve tutte alcune forme pensionistiche che permetto l’anticipo della pensione in base agli adeguamenti della nuova riforma.

Pensione anticipata

Possono accedere alla pensione anticipata i lavoratori dipendenti e autonomi che abbiano maturato un requisito contributivo di 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

Tale requisito è adeguato alla speranza di vita. Bisogna comunque avere contributi utili di 35 anni per il perfezionamento del requisito.

APE sociale

L’APE sociale è una prestazione assistenziale erogata dall’INPS  ai lavoratori che hanno raggiunto almeno 63 anni di età e si trovano nelle categorie tutele:

  • lavoratori disoccupati senza ammortizzatori sociali che hanno maturato almeno 30 anni di contributi;
  • lavoratori disabili con una percentuale di invalidità del 74% e con almeno 30 anni di contributi;
  • lavoratori con almeno 30 anni di contributi che assistono da almeno sei mesi il coniuge o un parente di primo grado convivente con disabilità (Caregiver);
  • lavoratori che hanno svolto lavoro faticoso e pesante e rientrano nelle “attività gravose”, il lavoro dovrà essere stato svolto per almeno 6 degli ultimi 7 anni e hanno almeno 36 anni di contributi.

APE Volontaria: requisiti

L’Ape volontaria a differenza dell’Ape sociale, non ci sono preferenze per disoccupati o invalidi. Per questa misura pensionistica i requisiti richiesti sono 63 anni di età e 20 anni di contributi, i requisiti devono essere certificati dall’Inps. La prestazione è ottenuta tramite un prestito corrisposto da un istituto di credito

Per accedere al prestito è necessario, al momento della richiesta:

  • avere un’età anagrafica di 63 anni di età ed essere in possesso di almeno 20 anni di contributi;
  • maturare il diritto alla pensione di vecchiaia entro tre anni e sette mesi;
  • avere un importo della futura pensione mensile, pari o superiore a 1,4 volte il trattamento minimo dell’AGO;
  • non percepire assegno di invalidità o pensione diretta.

Pensione Opzione Donna

Il regime di opzione donna permetteva l’uscita anticipata per le lavoratrici dipendenti e autonome. Questa misura comporta una penalizzazione sull’assegno pensionistico in quanto calcolato con il sistema contributivo.

I requisiti richiesti sono 57 anni per le lavoratrici dipendenti e 58 anni per i lavoratori autonomi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , ,