Pensione sociale 2018: cambiano i requisiti anagrafici e l’importo, tutte le novità

Nel 2018 cambiano gli importi, l'età di accesso e i limiti di reddito per l'assegno sociale, vediamo quali sono le novità.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
assegno sociale

Avendo compiuto 65 anni, in data 19/08/17, mi chiedevo se rientro nelle pensione sociale 2018.

 

Cogliamo l’occasione, nel rispondere al quesito di questo nostro lettore, per cercare di capire cosa accade nel 2018 all’assegno sociale.

Cambiano, innanzitutto, i requisiti di accesso alla misura: da quest’anno, infatti, sono necessari 66 anni e 7 mesi per accedere all’ex pensione sociale mentre fino allo scorso anno serviva un anno in meno.

Cambiano, però, anche gli importi rispetto ai redditi minimi e alla pensione minima mensile. Cerchiamo, quindi, di capire quali sono i cambiamenti dell’assegno sociale 2018.

Importo ed età assegno sociale 2018

Dal 1 gennaio 2018 gli aventi diritto potranno avere, per 13 mensilità, 453 euro in caso di accoglimento della domanda. Si ricorda che l’assegno sociale, però, è una prestazione assistenziale (pensione sociale)  che spetta a coloro che raggiungono determinati requisiti anagrafici senza essere in possesso dei requisiti contributivi per poter accedere alla pensione di vecchiaia. Per potervi accedere, in ogni caso, bisogna rispettare precisi limiti reddituali poiché viene riconosciuta soltanto per redditi molto bassi.

Nel 2018 l’età anagrafica per poter accedere all’assegno sociale è di 66 anni e 7 mesi, equiparando la prestazione alla pensione di vecchiaia (fino allo scorso anno, infatti, si poteva richiedere a 65 anni e 7 mesi). Nel 2019 la soglia anagrafica aumenterà a 67 anni.

Assegno sociale 2018: limiti di reddito

Nel 2018 i limiti di reddito per poter accedere all’assegno sociale sono di:

    • 5889 euro per pensionati non coniugati
    • 11788 per pensionati coniugati

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News pensioni, Welfare e previdenza, Pensione sociale