Pensione quota 41 per precoci: quando posso presentare domanda?

Percettore di Naspi, quando posso fare domanda per quota 41 lavoratori precoci?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Percettore di Naspi, quando posso fare domanda per quota 41 lavoratori precoci?

Buongiorno, gradirei sapere in che data dovrò presentare domanda come precoce avendo il requisito di 1 anno effettivo di lavoro come minorenne; ad aprile 2017 totalizzavo 40 anni di contributi da lavoro effettivo, licenziato per esubero collettivo, poi in NASPI fino a maggio 2019  ora Le chiedo; giusto fare domanda i primi 2 mesi del 2019? Oppure devo aspettare che finisca quando arriverò a 42 anni + gli tre mesi da disoccupato?

La ringrazio moltissimo se potrebbe essere cosi gentile da rispondermi.

 

La sua domanda è molto interessante poiché in teoria lei accede alla quota 41 come lavoratore usurante e non come lavoratore disoccupato ed in teoria non avrebbe bisogno di attendere la fine della Naspi per presentare la domanda.

Per coloro che accedono nel 2018 come lavoratori usuranti i requisiti richiesti sono i 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni di età, i 41 anni di contributi, più ovviamente i requisiti necessari per essere riconosciuti come lavoratori usuranti.

Mentre per coloro che accedono come disoccupati sono richiesti come requisiti, oltre ai 12 mesi di contributi prima dei 19 anni, i 41 anni di contributi, la fruizione dell’intera Naspi spettante e i 3 mesi trascorsi dal termine della percezione dell’ammortizzatore sociale.

Se accede come lavoratore usurante il diritto lo matura ad aprile 2018 grazie ai contributi che matura con la Naspi, se accede come disoccupato a settembre 2019.

In ogni caso, il mio consiglio è, sempre continuando a percepire la Naspi, provare a presentare domanda di quota 41 essendo al momento in possesso dei requisiti come lavoratore usurante e vedere se la sua domanda viene accolta. Si rivolga, in ogni caso, ad un patronato per sentire cosa le consigliano.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti quota 41 precoci, News pensioni, Quota 41