Pensione quota 100: si può scegliere quando la decorrenza del trattamento?

Con quale finestra conviene il pensionamento con quota 100? La finestra può essere scelta?

di , pubblicato il
quota-100-pensioni-anticipata
Gentilissima dott.ssa Delpidio,
ho letto alcuni suoi articoli su quota 100 sul sito Investireoggi e, agganciandomi ad una risposta già presente, Le chiedo cortesemente alcune delucidazioni in merito alle finestre temporali e alle domande di pensione verso INPS.
Sono un dirigente di azienda privata, 63 anni e 38 anni di contribuzione maturati entro il 31.12.2018 (rientro quindi appieno in “quota 100”).
La prima finestra utile per il mio pensionamento è dal 1° Aprile 2019 e 
da contratto ho 4 mesi di preavviso.
La mia esigenza sarebbe quella di poter uscire dall’Azienda al 30/06/2019, quindi con decorrenza 1° Luglio 2019 (seconda finestra).
Le mie domande sono:
– se invio ora la domanda di pensione all’INPS via portale suppongo che mi rispondano che posso andare in pensione (devo andare in pensione) dal 1° Aprile 2019. In questo caso sarei in difficoltà visto che non ho ancora provveduto a inviare le mie dimissioni in azienda:
– se invio ora la domanda di pensione all’INPS è possibile scegliere quale finestra sfruttare? Nel mio caso sceglierei Luglio 2019.
Da quello che ho capito la sequenza di azioni dovrebbe essere:
— invio domanda di pensione all’INPS
— INPS risponde con data utile di pensionamento
— invio dimissioni all’Azienda
Mi sbaglio?
Grazie in anticipo per i suoi graditi suggerimenti via portale.

Il pensionamento con la quota 100 non impone di accedere alla prima finestra utile dal raggiungimento dei requisiti. L’importante è che si apra la finestra di pensionamento (che si apre, appunto, trascorsi 3 mesi dalla maturazione dei requisiti richiesti per l’accesso) al fine di cristallizzare il proprio diritto alla pensione.

Una volta acquisito il diritto alla pensione, quindi, è possibile accedere alla misura in qualsiasi momento successivo senza bisogno di attendere ulteriori 3 mesi. Le finestre della quota 100 non sono fissate a date precise, si tratta semplicemente di attendere una finestra di 3 mesi dal raggiugimento dei requisiti richiesti di 62 anni di età e 38 anni di contributi.

Se lei, quindi, possiede i requisiti che le permetterebbero il pensionamento al 1 aprile 2019, da quella data in poi può accedere alla pensione con quota 100 in qualsiasi momento (con decorrenza del trattamento il primo giorno del mese successivo a quello di presentazione di domanda di pensione).

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,