Pensione Quota 100, quanti anni di contributi figurativi sono previsti?

Pensione Quota 100 con 62 anni e 38 anni di contributi, quanti anni di contributi figurativi, saranno da considerare per raggiungere il requisito?

di Angelina Tortora, pubblicato il
Quota 100 e alternative possibili

Pensione Quota 100 con 62 anni e 38 anni di contributi, questa è la nuova misura che attualmente è allo studio dai tecnici del Governo. Non mancano i dubbi e le perplessità, visti i requisiti restrittivi. Mi arrivano molte mail di chiarimento, purtroppo la normativa, ad oggi, non è chiara. I tecnici non lasciano trapelare a pieno le informazioni sulla nuova Quota 100.

Le ultime notizie parlano di una quota 100 a quote così suddivise:

  • quota 101 con 63 anni; Quota 102 con 64 anni, fino ad arrivare a Quota 107 per chi dovesse compiere 66 anni e ha maturato 41 anni di contributi versati.

Pensione Quota 100 e contributi figurativi

Un nostro lettore ci chiede: Buonasera, a settembre del prossimo anno 2019, avrò compiuto 62 anni, ad oggi ho maturato 37 anni di contributi al netto dei figurativi, mi interesserebbe sapere, visto che da pochi giorni sono stata licenziata e farò richiesta dell’ASPI, per raggiungere settembre 2019 mi mancherebbero 1 anno di figurativi per la quota 100. La finanziaria 2019 prevede nel calcolo pensionistico quanti contributi figurativi? Grazie e buon lavoro.

 

La nuova misura, ancora allo studio, prevede oltre ai requisiti dei 62 anni e dei 38 anni di contributi, il paletto dei contributi figurativi, con un massimo ammesso di 2/3 anni di contribuzione.

La Quota 100 non è ancora inclusa nella finanziaria, bisogna ancora aspettare per sapere notizie certe.

Consiglio di leggere anche: Pensione Quota 100, tante preoccupazioni sul calcolo: contributivo o retributivo?

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti Pensione Anticipata, News pensioni, Pensioni anticipate