Pensione quota 100 e cristallizzazione del diritto alla pensione

Cosa accade a chi ha raggiunto il diritto alla pensione se la misura con cui intende pensionarsi venisse abrogata?

di , pubblicato il
quota-100-pensioni-anticipata

Buonasera.

Se un dipendente della pubblica amministrazione, durante il mese di marzo, ha presentato all’INPS la domanda di pensionamento quota 100 ed ha presentato, sempre durante il mese di marzo, il preavviso all’Ente di appartenenza, viene collocato in pensione dal 1° ottobre anche se  la legge quota 100 dovesse essere abrogata durante uno dei mesi precedenti a quello di ottobre?

Pensione quota 100 il diritto rimane

Partendo dal presupposto che, solitamente, quando una misura è sperimentale e a termine come la quota 100 che resterà in vigore soltanto fino al 31 dicembre 2021, le possibilità che la stessa venga abrogata prima della scadenza sono nulle, resta in ogni caso la cristallizzazione del diritto alla pensione per chi ha raggiunto i requisiti prima dell’abrogazione della norma.

L’abrogazione della quota 100 mi sembra assai improbabile anche se, per qualsiasi motivo dovesse cambiare il governo prima della scadenza della misura poiché molte misure previdenziali sono rimaste in vigore anche successivamente al cambio dell’esecutivo.

In ogni caso per chi ha raggiunti i requisiti di accesso e, di conseguenza, il diritto alla pensione non esiste nessun pericolo di non poter accedere alla misura stessa anche se, per assurdo, venisse abrogata proprio per effetto della cristallizzazione del diritto raggiunto prima di qualsiasi intervento normativo.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.