Pensione: Opzione donna, APE sociale, Quota 41, lavori usuranti e gravosi, pensione estere, quattordicesima, giovani, tutte le novità dal 14 al 19 giugno

Tutte le novità su pensioni nella settimana dal 14 al 19 giugno: Opzione donna, APE sociale e Quota 41, lavori usuranti e gravosi, tassazione pensione......

di Angelina Tortora, pubblicato il
Tutte le novità su pensioni nella settimana dal 14 al 19 giugno: Opzione donna, APE sociale e Quota 41, lavori usuranti e gravosi, tassazione pensione......

Favorire la pensione anticipata delle lavoratrici estendendo l’isopensione anche alle dipendenti che usufruiscono dell’opzione donna. E’ questa l’ultima proposta sul tema da parte dell’Onorevole Maria Luisa Gnecchi del Pd.

Pensione anticipata lavoratrici: isopensione e opzione donna insieme per smettere di lavorare prima?

Opzione donna

Pensione anche per lavori usuranti e notturni con Quota 41. I lavoratori addetti a mansioni particolarmente pesanti e faticose e i lavoratori notturni, potranno andare in pensione con 41 anni di contributi versati, indipendentemente dall’età anagrafica, ma il requisito fondamentale richiesto è aver lavorato almeno 12 mesi prima del 19° anno di età.

Pensione anche per lavori usuranti e gravosi, con Quota 41

lavori usuranti pensioni

 

La pensione futura è una preoccupazione molto sentita tra i giovani tanto che alcuni cercano di provvedere in anticipo mediante previdenza integrativa. Tra disoccupati, precari e chi inizia a lavorare tardi, il timore di andare in pensione a 70 anni circa e con un assegno irrisorio è generalizzato e, secondo alcune ricerche, anche fondato. Il punto è che non sempre la strada scelta per coprirsi le spalle è quella più giusta.

Pensione futura: quanto tempo hanno i giovani di oggi per costruirla?

giovani_pensione_calcolo

Non solo per le categorie definite dalla Legge di Bilancio, la quota 41 dei lavoratori precoci potrà essere estesa anche a coloro che svolgono mansioni particolarmente pesanti e coloro che lavorano di notte.

La Legge di Bilancio 2017, infatti, aveva previsto per i lavoratori precoci con almeno 41 anni di contributi di cui un anno versato prima del compimento del diciannovesimo anno di età, soltanto per invalidi, coloro che assistono familiari con grave disabilità, ai disoccupati a seguito di licenziamento coloro che sono addetti alle 11 mansioni gravose.

Pensione quota 41 anche per lavori usuranti e notturni

lavori usuranti

 

Quattordicesima 2017, rivista la platea dei beneficiari. L’INPS, in occasione della rata di pensione di luglio, provvederà come ogni anno all’erogazione della quattordicesima ai pensionati aventi diritto.

Quest’anno, a seguito delle modifiche introdotte dalla legge di bilancio 2017, aumenta la platea aventi diritto del beneficio, come si evince dal comunicato stampa dell’INPS di ieri.

Pensioni: quattordicesima 2017 le ultime novità dall’INPS

quattordicesima

Per i non residenti in Italia, coloro che non sono iscritti presso gli uffici anagrafici comunali per la maggior parte del periodo di imposta (183 giorni l’anno) e non hanno domicilio nello Stato italiano, né la residenza, i redditi sono calcolati esclusivamente nel Paese estero di residenza.

Pensionati all’estero: come evitare la doppia imposizione fiscale

pensionati-estero

Si parte con APE sociale e lavoratori precoci, finalmente due provvedimenti entrano formalmente in vigore oggi 17 giugno, pubblicati in G.U.(G.U. 138 del 16 Giugno 2017).  I lavoratori che maturano i requisiti avranno tempo per presentare l’istanza sino al 15 luglio 2017.

Pensione, si parte con APE sociale e lavoratori precoci, decreti in G.U.

Pensione

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Ape Social, Pensione lavoratori precoci, Riforma pensioni

I commenti sono chiusi.