La pensione a misura, l’INPS ti fa il vestito con il simulatore “Pensami” (novità)

Come un sarto con i vestiti anche l’INPS con la pensione. Una pensione a misura con l’ultima versione del simulatore “Pensami”

di , pubblicato il
pensione

I veggenti dicono di prevedere il futuro, mentre l’INPS dice di prevedere la pensione futura degli italiani e lo fa grazie ad uno strumento gratuito messo a disposizione.

Uno strumento che permette di conoscere lo scenario pensionistico che ci aspetta in base all’attività lavorativa svolta. Si chiama “Pensami”. Una parola che sta per “PENSione A MIsura”. Si tratta di un simulatore che permette di avere informazioni riguardanti le pensioni a cui è possibile accedere sia nelle singole gestioni previdenziali sia cumulando l’intera contribuzione, ma non gli importi delle prestazioni.

Restituisce anche la data da cui scatterebbe la pensione e quali criteri di calcolo saranno utilizzati dall’istituto ai fini della determinazione dell’assegno spettante.

L’accesso è libero. Nel senso che non è necessario autenticarsi con credenziali.

La nuova versione di “Pensami”: le novità

L’INPS, con il Messaggio n. 298 del 18 gennaio 2023 fa sapere di aver rilasciato una nuova versione del simulatore “Pensami” e spiega le principali novità.

Risulta riprogettata la struttura del simulatore in un unico percorso che prevede l’inserimento in un solo momento dei dati anagrafici e contributivi.

Nello stesso percorso è anche prevista la possibilità di selezionare eventuali istituti aggiuntivi che potrebbero anticipare l’accesso alla pensione. Parliamo, ad esempio, del riscatto titoli di studio universitari, periodi di lavoro all’estero, maternità fuori dal rapporto di lavoro, ecc.

Queste le altre novità della versione:

  • è semplificata la fase di inserimento della contribuzione e innovata la grafica complessiva, adeguandola al Design System Sirio dell’Istituto, al fine di garantire una migliore esperienza per l’utente
  • in aggiunta alle note esplicative e ai link di approfondimento, sono stati realizzati dei video tutorial che guidano l’utente durante il percorso
    prevista una nuova funzione consulenziale che consente di visualizzare le principali caratteristiche di ciascuna pensione per orientare le scelte dell’utente.

Una nuova versione al passo con la legge di bilancio 2023

Il simulatore Pensami, risulta aggiornato anche alle ultime novità in tema di pensione, come ad esempio Quota 102, Opzione donna, Ape social, ecc.

L’INPS stesso fa sapere che a questa versione seguirà un’ulteriore aggiornamento in considerazione delle ultime novità previste dalla legge di bilancio 2023, come la nuova Quota 103 e la modifica di Opzione donna.

Da precisare che il simulatore non calcola gli importi pensionistici e pertanto non verifica i requisiti pensionistici collegati a tale importi. Non utilizza le informazioni presenti nella banca dati dell’INPS. Utilizza esclusivamente i dati inseriti dall’utente. Inoltre i risultati forniti non hanno alcun valore certificativo.

Inoltre, in qualche suo messaggio precedente l’INPS ha anche fatto presente che i risultati potrebbero non corrispondere esattamente alla situazione reale del futuro pensionato. Questo perché il simulatore utilizza come unità di misura gli anni e i mesi, senza considerare i giorni. Pertanto, per avere un valore di riscontro effettivo si consiglia, comunque, ai cittadini di verificare l’esatta situazione presso le sedi dell’INPS o anche rivolgendosi ad istituti di Patronato.

Trovi qui il percorso di accesso al simulatore Pensami.

Argomenti: ,