Pensione minima a 1.000 euro, la promessa di Berlusconi

Pensione minima a 1.000 euro non tassabili per 13 mensilità, per restituire agli anziani la dignità, una proposta elettorale di Berlusconi.

di , pubblicato il
Pensione minima a 1.000 euro non tassabili per 13 mensilità, per restituire agli anziani la dignità, una proposta elettorale di Berlusconi.

Pensione minima a 1.000 euro per restituire dignità agli anziani, è un messaggio inviato da Silvio Berlusconi, in un convegno di Forza Italia a Monza.
Silvio Berlusconi, ha lanciato una promessa sulle pensioni minime, in particolare le donne, che hanno lavorato e lavorano più di tutti, le donne il motore dell’Italia, ed a loro e a tutti gli anziani spera di dare una pensione adeguata per trascorrere una vecchiaia serena e dignitosa.
La promessa consiste in una pensione minima di euro 1.000 per 13 mensilità, non tassata.
Berlusconi, conclude il discorso affermando che le promesse che fa saranno mantenute, non solo quelle delle pensioni minime, ma anche quelle sull’abrogazione delle tasse sulla casa, sulle donazioni e successioni.

Donazione e cessione immobile: cambiano le regole, ultime novità e semplificazione

Pensione minima a chi spetta?

Attualmente possono richiedere l’assegno sociale i cittadini che a partire dal 1° gennaio 2017 per 13 mesi sono coloro che:

  • hanno compiuto 65 anni e 7 mesi. A partire dal 1° gennaio 2018 la pensione sociale sarà corrisposta a partire dai 66 anni e 7 mesi;
  • persone con difficoltà economiche, senza reddito o quasi;
  • con cittadinanza italiana, per gli stranieri comunitari serve l’iscrizione al comune di residenza e per gli stranieri extracomunitari invece serve il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • chi possiede la residenza italiana stabile e continuativa da almeno 10 anni.

Limite reddito per l’assegno sociale, è non possedere redditi superiori pari a 5.824 euro l’anno, ovvero, 11.649,82 se coniugato.

Importi attuali

L’Inps ha fissato l’importo della pensioni minime a 501,89 euro per 13 mensilità, corrispondenti  a 6.524,57 euro l’anno, l’importo della pensione minima. Questo reddito è stato fissato in via provvisoria, considerato la soglia minima vitale per garantire ai pensionati una condizione di vita quantomeno dignitosa.

Controllo pensione e diritti inespressi, cosa fare? | La Redazione risponde

Argomenti: ,