Pensione estera: come viene tassata in Italia?

Se si percepisce una Pensione all’Estero e si pensa di trasferirsi in Italia, come viene tassata la pensione? Vediamo insieme come avviene la tassazione. Pensioni estere: quali sono? Le pensione estere sono quelle corrisposte per attività svolta corrisposta da un ente privato o pubblico di uno Stato estero, il soggetto è residente in Italia. Ci […]

di , pubblicato il
Se si percepisce una Pensione all’Estero e si pensa di trasferirsi in Italia, come viene tassata la pensione? Vediamo insieme come avviene la tassazione. Pensioni estere: quali sono? Le pensione estere sono quelle corrisposte per attività svolta corrisposta da un ente privato o pubblico di uno Stato estero, il soggetto è residente in Italia. Ci […]

Se si percepisce una Pensione all’Estero e si pensa di trasferirsi in Italia, come viene tassata la pensione? Vediamo insieme come avviene la tassazione.

Pensioni estere: quali sono?

Le pensione estere sono quelle corrisposte per attività svolta corrisposta da un ente privato o pubblico di uno Stato estero, il soggetto è residente in Italia.

Ci sono delle Convenzioni con l’Italia per evitare la doppia imposizione fiscale.

Pensione estera tassata in Italia: ecco come

Se il pensionato vive all’Estero e ha intenzione di trasferirsi in Italia, la pensione viene tassata in Italia secondo l’ultima legge di Stabilità n. 208/2015. La quale ha incrementato le detrazioni fiscali per i titolari di redditi di pensione, no tax area, dal 2016. L’Irpef non è dovuta, per i pensionati:

  • di età non inferiore a 75 anni, fino a 8.000 euro (la precedente soglia di esenzione era fissata a 7.750 euro);
  • coloro che hanno meno di 75 anni non sono tenuti a versare l’Irpef se il reddito complessivo non supera 7.750 euro (nel 2015, il limite era 7.500 euro).

Nell’ipotesi di percezione di un reddito di pensione pari a 14.000 euro, sulla quota imponibile si applica l’aliquota del 23 per cento.

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.