Pensione e invalidità, che possibilità ci sono per uscire prima dal lavoro?

Dipendente del settore pubblico, con invalidità e legge 104 per difficoltà motorie, è possibile andare in pensione con 57 anni di età e 36 anni di contributi?

di , pubblicato il
assegno invalidità, NASPI e compatibilità

Pensione e invalidità: Cara signora, sono una dipendente comunale, lavoro da ben 36 anni e ho 57 anni di età, sono invalida al 75% rivedibile tra due anni. Ho vari problemi di salute ortopedici e altro, ho subito interventi e presento una zoppia.
Vorrei andare in pensione, come posso utilizzarla l’invalidità? Sono portatrice anche di l.104. Grazie attendo risposta.

I dipendenti pubblici in caso di invalidità possono accedere alla pensione di inabilità.

Analizziamo quando ciò e possibile e quali requisiti sono richiesti.

Pensione di inabilità lavorativa

I dipendenti pubblici possono fare richiesta dell’inabilità lavorativa, viene erogata quando vi è una difficoltà allo svolgimento lavorativo, per l’inabilità è richiesta la cessazione del rapporto del lavoro. La domanda deve essere inoltrata telematicamente all’Inps.

Quando spetta

Ai dipendenti che si trovano in una situazione di inabilità lavorativa certificata dall’Inail viene attribuito un anzianità convenzionale che corrisponde a sessanta anni di età e quaranta anni di sevizio. Per poter accedere a questa forma previdenziale i lavoratori devono avere almeno 5 anni di contributi, inoltre è prevista la cessazione del servizio.

La domanda va presentata telematicamente all’Inps, dopo accertamento dell’Inail che predisporrà visite mediche mirate valutate dalla Commissione medica.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.