Pensione di vecchiaia: cosa fare se non si hanno i requisiti?

Pur avendo compiuto 67 anni non hai i requisiti per ottenere la pensione di vecchiaia. Cosa puoi fare? Esistono opzioni?

di , pubblicato il
Pur avendo compiuto 67 anni non hai i requisiti per ottenere la pensione di vecchiaia. Cosa puoi fare? Esistono opzioni?

Pur avendo compiuto 67 anni non hai i requisiti per ottenere la pensione di vecchiaia. Cosa puoi fare? Esistono opzioni?

Prima di rispondere, ricordiamo quali sono i requisiti da soddisfare per accedere alla pensione di vecchiaia. Bisogna distinguere tra i lavoratori che hanno maturato un’anzianità assicurativa antecedente al 1° gennaio 1996 e coloro che l’hanno maturata successivamente.

Nel primo caso, il calcolo dell’assegno è in regime misto e bastano 20 anni di contributi (anche 15 anni grazie alla tre deroghe Amato o all’Opzione Dini).

Nel secondo caso, il sistema di calcolo dell’assegno è interamente contributivo: in più, l’assegno maturato al momento del pensionamento deve essere pari o superiore a 1,5 volte l’importo dell’assegno sociale (che, nel 2021, è di 460,28 euro mensili). Quindi, la pensione annua dovrà essere di almeno 8.975,46 euro per accedere al pensionamento a 67 anni.

Torniamo alla domanda del focus: cosa fare se a 67 anni non si hanno i requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia?

Pensione di vecchiaia: cosa fare se non si ha il requisito economico a 67 anni

Senza i necessari requisiti, bisognerà ritardare il pensionamento ma si ha la possibilità, ad esempio, di godere nel frattempo di un trattamento assistenziale (l’assegno sociale).

Vediamo quali sono tutte le possibilità disponibili.

Chi non soddisfa il requisito economico (ovvero pensione annua pari o superiore a 8.975,46 euro) ha 3 opzioni:

– smettere di lavorare sperando che il coefficiente di trasformazione previsto per gli anni successivi gli consenta di raggiungere l’importo della pensione richiesto anche a parità di montante contributivo;

– interrompere il lavoro e richiedere l’assegno sociale se ha i requisiti. In seguito, potrà attendere i 71 anni di età per ottenere la pensione di vecchiaia contributiva oppure sperare in un coefficiente di trasformazione migliore per avere modo di raggiungere il requisito economico;

– continuare a svolgere il lavoro per incrementare il montante contributivo al fine di percepire un assegno più elevato gli anni seguenti.

Pensione di vecchiaia: cosa fare se non si ha il requisito contributivo a 67 anni

Anche il lavoratore che non soddisfa il requisito contributivo può scegliere fra 3 opzioni:

– valutare la possibilità di un versamento volontario dei contributi mancanti per raggiungere il requisito facendosi carico dell’onere;

– continuare a svolgere il lavoro fino a raggiungere quota 20 anni di contributi andando in pensione negli anni successivi;

– smettere di lavorare chiedendo l’assegno sociale spettante ai 67enni senza pensione con reddito inferiore a 5.983,64 euro (11.967,28 euro se coniugati). Potrebbe percepire l’assegno sociale fino ai 71 anni dopodiché potrebbe accedere all’opzione contributiva della pensione di vecchiaia.

Argomenti: