Pensione, come consultare l’estratto conto contributivo

Per la pensione è sempre bene consultare l'estratto conto contributivo, per verificare se ci sono anomalie, ecco come fare in modo semplice e veloce.

di , pubblicato il
ricongiunzione contributi liberi professionisti

In procinto della pensione la prima cosa che si fa è consultare l’estratto conto contributivo, che consiste in un riepilogo della vita lavorativa contributiva del lavoratore. L’estratto può evidenziare anomalie, buchi contributivi, ecc. Di prassi sarebbe utile controllarlo non solo quando si è vicino alla pensione, ma nelle varie fasi lavorative, questo per risolvere i problemi con facilità.  I lavoratori che si apprestano a fare domanda di pensione, possono chiedere all’Inps l’estratto conto certificativo che riporta la situazione analitica dei contributi versati validi ai fini pensionistici.

Accredito contributi figurativi per servizio militare, ecco come fare la domanda online

Come funziona

L’estratto conto riporta una serie di dati utili che individuano il lavoratore e le settimane contributive versate, la tipologia dei contributi, la retribuzione e il datore di lavoro. È possibile che vengano apportate anche delle note dall’Inps in riferimento a periodi particolari, tipo mobilità, naspi, ecc.

Il servizio sul portale dell’Inps, oltre a visualizzare l’estratto conto contributivo, permette anche la possibilità di stamparlo e salvarlo in formato pdf.

Se non si è pratici di internet, è possibile chiedere l’estratto conto anche tramite il contact center al n. 803164 oppure presso un patronato o le sedi Inps.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,