Pensione, assegno dicembre 2017 con bonus e tredicesima: il Natale dei pensionati più ricco?

A dicembre 2017 l'assegno della pensione aumenta con tredicesima e bonus: ecco per quali pensionati e di quanto.

di , pubblicato il
A dicembre 2017 l'assegno della pensione aumenta con tredicesima e bonus: ecco per quali pensionati e di quanto.

L’assegno della pensione di dicembre 2017 per molti pensionati è stato più ricco: ecco per chi e di quanto. Molti, avendo visto l’accredito della pensione di dicembre 2017, ci hanno scritto per sapere se gli importi extra saranno confermati anche nei mesi a seguire. Facciamo chiarezza.

Partiamo da un dato scoraggiante: secondo le stime del Codacons il potere di acquisto dei pensionati negli ultimi sette anni è calato del 12%. La pensione di dicembre 2017, di importo superiore rispetto all’assegno mensile medio, serve quindi a dare una boccata di ossigeno a molti pensionati anche se non si tratta di cifre grosse. Eppure, soprattutto sotto Natale, possono fare la differenza.

Pensione dicembre 2017: analisi degli importi extra in accredito

Prima di tutto sulla pensione di dicembre 2017 non si applicano le addizionali regionali e comunali Irpef.

Nell’accredito pensione dicembre 2017 chi ne ha diritto avrà notato anche la tredicesima. Inoltre i pensionati che non superano il trattamento minimo (o di poco superiore) e con bassi redditi hanno diritto, oltre alla tredicesima, anche ad un “importo aggiuntivo” di 154,94 euro. La soglia di reddito consentita per avere diritto a questo importo non deve essere superiore a 9.796,60 euro.

Assegno di dicembre più ricco anche per i pensionati che hanno diritto alla quattordicesima mensilità e non hanno ricevuto l’accredito nel corso dell’anno.

Tredicesima pensione, chi non la prende e perché

Stando ai dati della Cgia gli accrediti tredicesima pensione sono stati di circa 36 miliardi di euro in totale, al netto Irpef. La distribuzione geografica mostra un netto gap tra Nord e Sud: in Lombardia circa 6 milioni di pensionati riceveranno la tredicesima sulla pensione. Seguono nell’ordine Lazio e Veneto.

Le Regioni del Sud sono ben lontane da questa cifra e in Campania ad esempio un pensionato su due non ha diritto alla tredicesima mensilità. Situazione che non fa che aumentare un divario nei consumi ormai ben evidente.

Di certo per chi la riceve, la tredicesima sulla pensione è un toccasana in vista del Natale e delle relative spese ma anche per le bollette e altre voci nel bilancio di fine anno. Anche se, come evidenziano i dati della Cgia di Mestre, gli importi singoli reali mediamente sono scesi rispetto all’inflazione. E c’è anche chi pensa di investire questa cifra per concedersi un viaggio ed “esplorare” una delle mete più gettonate dai pensionati all’estero alla ricerca, magari, di un posto in cui trasferirsi quando si smetterà di lavorare. Ecco perché sotto Natale molti pensionati prenotano un volo per le Canarie, Malta o il Portogallo. Alla ricerca del caldo ma anche di un po’ di speranza.

Purtroppo, tornando al quesito che molti lettori pensionati ci hanno posto scrivendoci, dobbiamo confermare che gli importi aggiuntivi analizzati riguardano solo la pensione di dicembre. Dal mese prossimo quindi l’assegno tornerà ad essere quello base.

Argomenti: ,