Pensione, arriva la quattordicesima ma non riuscirà a coprire le spese, ecco perchè

Arriva la quattordicesima tanto attesa dai pensionati, ma arrivano anche spese e conti in sospeso: ecco perchè non sarà utilizzata per svago e vacanze.

di , pubblicato il
Arriva la quattordicesima tanto attesa dai pensionati, ma arrivano anche spese e conti in sospeso: ecco perchè non sarà utilizzata per svago e vacanze.

Quattordicesima dal 1° luglio ai pensionati, per un massimo di 655 euro. Quest’anno la platea dei beneficiari è stata estesa, saranno erogati complessivamente 6,7 miliardi di euro.

Secondo uno studio di Confesercenti, sulla base dei dati Istat e un survey SWG, la quattordicesima non sarà utilizzata per vacanze, ma servirà a pagare tasse e spese obbligatorie.

Quattordicesima: i beneficiari

La quattordicesima è corrisposta ai pensionati con almeno 64 anni e con un reddito complessivo individuale fino a un massimo di 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.

Sarà erogata anche ai pensionati con un reddito compreso tra 9.786,86 euro e 13.049,15 euro annui. Per i pensionati che superano i 13.049,15 euro, la nuova riforma prevede un importo aggiuntivo parziale. Nel calcolo del reddito non sarà inserito il reddito del coniuge, né i beni che non incidono sul reddito finale.

Pensioni: quattordicesima 2017 le ultime novità dall’INPS

Quattordicesima servirà a coprire tasse e spese obbligatorie

Nello studio di Confersercenti viene evidenziato come le risorse in arrivo saranno usate soprattutto per le spese obbligate, dei 3,3 miliardi di euro destinati a questo scopo, circa:

  • 1,6 miliardi sono impiegati per saldare conti in sospeso, dai debiti alle bollette scadute;
  • 938 milioni per le spese sanitarie e mediche, mentre i rimanenti 737 milioni per pagare Imu, Tari e altre imposte.

Al risparmio e agli investimenti, invece, andrà 1 miliardo di euro circa, il 16% del monte totale. Ristretto l’impatto sui consumi, su cui confluiranno circa 2 miliardi, meno di un terzo delle quattordicesime. Di queste risorse la maggior parte (1,6 miliardi) servirà per finanziare una vacanza, mentre 400 milioni andranno in spese straordinarie e regali e poco più di 300 milioni agli ormai imminenti saldi estivi.

Scarso utilizzo e incertezza delle famiglie

L’Ufficio Economico spiega che lo scarso utilizzo della quattordicesima è caratterizzato dall’incertezza delle famiglie che, nonostante il recupero del potere d’acquisto avvenuto negli ultimi due anni, sono ancora alle prese con una situazione economica difficile, che li porta ad utilizzare la quattordicesima principalmente per saldare i conti, lasciando poco spazio per fare le formiche o le cicale.

I pensionati vedranno volatilizzare la loro quattordicesina in spese obbligate, circa il 76% del totale: il 40% per i conti in sospeso, il 21% per la salute ed il 15% per il fisco.

Comunicato Confersercenti

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,