Pensione anticipata RITA, una possibile variante alla Quota 41

Pensione anticipata Rita, un'alternativa al beneficio dei lavoratori precoci, quando i troppi paletti INPS, non danno la possibilità di aderire.

di , pubblicato il
pensione anticipata
La pensione un traguardo sempre più difficile da raggiungere, un lavoratore precoce ha raggiunto i 41 anni di contributi versati, ma ha avuto un’amara sorpresa, non risultano i contributi versati dell’anno lavorato prima dei 19 anni.

Per maggiori informazioni del caso, consigliamo di leggere: Pensione anticipata 41 anni di contributi e lavoratore precoce, l’ultima spiaggia

Nel cercare di risolvere il problema, ci ha posto ulteriori domande.

Tempi di risposta INPS sulla richiesta di riscatto volontario

a) Che tempi ci sono, dal momento in cui si richiede il riscatto tra, l’essere accettato e venire poi accreditato il periodo? E quanto tra risultare idoneo e vedere erogato il trattamento?

L’INPS, in riferimento ai tempi dell’accettazione della domanda dei versamenti volontari a copertura del periodo mancante, non indica un tempo preciso, la verifica da parte dell’ente richiede una tempistica che non può essere definita a priori, in quanto richiede l’acquisizione di informazioni e di prospetti da parte dell’I.N.P.S.

Dopo il pagamento dell’intero periodo, l’INPS farà i controlli e accrediterà le somme mancanti. Prima di inoltrare la domanda, nel caso specifico, consiglio di informarsi presso l’ente di appartenenza, per la tempistica.

I lavoratori precoci dal 2019, indipendentemente dall’età, dovranno avere una contribuzione di 41 e 5 mesi per effetto dell’aspettativa di vita, solo i lavori usuranti e gravosi sono esclusi dall’aspettativa di vita.

Calcolo del periodo contributivo mancante

b- Il prospettino che le ho inviato in allegato, è compilato in modo corretto, cioè è quella la cifra risultante ed è corretta? In particolare, riguardo ” l’anno domanda autorizzazione “, è da intendersi 2018 e non il 1976 anno di mancato versamento? Perché di fatto l’esborso ne risulta stravolto a seconda della prima o seconda ipotesi.

Il prospetto mi sembra corretto, l’ho controllato e se non ci sono ultime varianti di cui non sono a conoscenza è esatto, viene considerato il reddito dell’ultimo anno di lavoro, anche se manca quello del 1976.

Possibili varianti di pensione anticipata

c- Quale delle “possibili varianti ” in atto, lei ritiene più ” ad hoc ” dovesse fallire il tutto. Su cosa ritiene, si possa e si debba Puntare?

Come variante consideri RITA (Rendita Integrativa Temporanea Anticipata), per maggiori informazioni sui requisiti, consiglio di leggere l’articolo: Pensione anticipata RITA, al via le regole applicative, tutte le novità 2018

Pensione RITA e Fondo Cometa

d- In merito alla RITA ed altre forme in atto, cosa vuol dire “5 anni di complementare ” un fondo tipo Cometa, a cui ho aderito nel 1998?

Si, il fondo Cometa aderisce alla Rita ma dovrà contattare il fondo perché lei è un vecchio iscritto, le lascio qui un articolo dove ho trattato quest’argomento: Pensione anticipata RITA e esodo, la convenienza al riscatto dei Fondi pensionistici

Inoltre, qui troverà le notizie del Fondo Cometa: http://www.cometafondo.it/news/ultime-notizie/rendita-integrativa-temporanea-anticipata-rita

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Argomenti: , , ,