Pensione anticipata quota 41 precoci: requisiti raggiunti nel 2019, quando presentare domanda?

Quando presentare domanda per la quota 41 nel caso i requisiti si maturino nel corso del 2019?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quando presentare domanda per la quota 41 nel caso i requisiti si maturino nel corso del 2019?

Buongiorno, sono un lavoratore precoce ho circa 42 anni di contributi oltre 12 mesi prima dei 19 anni e oltre 18 anni al 31 dicembre 1995. Attualmente sono in NASPI e la finisco la seconda settimana di gennaio 2019 , quando posso inoltrare la domanda? Cordiali saluti.

 

La quota 41 per i lavoratori precoci spetta ai lavoratori dipendenti in stato di disoccupazione per cessazione del rapporto di lavoro a seguito di licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale e che non percepiscono più da almeno tre mesi la prestazione per la disoccupazione loro spettante.

Nel suo caso, quindi, terminando la Naspi a gennaio 2019 maturerebbe il requisito per accedere alla quota 41 ad aprile 2019.

La domanda per accedere al beneficio, secondo quanto riportato nel sito dell’Inps, va presentata entro il  1 marzo di ciascun anno (se presentate entro il 30 novembre le domande potranno essere prese in considerazione dall’Istituto nell’anno di riferimento esclusivamente se residuino risorse finanziarie nei limiti dello stanziamento annuale) se i requisiti vengono maturati nel corso dell’anno.

Possono essere valutati, anche se non ancora maturati, ma comunque se verranno maturati entro la fine dell’anno della presentazione della domanda, i seguenti requisiti:

  • il requisito contributivo;
  • il trimestre di inoccupazione successivo alla conclusione del periodo di percezione della prestazione di disoccupazione;
  • il requisito di almeno sette anni negli ultimi dieci di attività lavorativa, ovvero di almeno la metà della vita lavorativa complessiva, svolti come lavoratore addetto a lavori usuranti che soddisfa le condizioni di cui all’articolo 1, commi 1, 2 e 3, del decreto legislativo 21 aprile 2011, n. 67;
  • i sei anni di svolgimento in via continuativa dell’attività gravosa di cui all’articolo 1, comma 199, lettera d).

In conclusione

Nel suo caso, quindi, la domanda va presentata entro il 1 marzo del 2019 visto che i requisiti che deve maturare possono essere valutati anche in via prospettica  e visto che li matura entro la fine dell’anno in cui presenta la domanda.

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News pensioni, Quota 41