Pensione anticipata quota 41 precoci: quali requisiti per i lavoratori usuranti?

Quali sono i requisiti richiesti ai lavoratori usuranti per poter beneficiare della quota 41 dei lavoratori precoci?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali sono i requisiti richiesti ai lavoratori usuranti per poter beneficiare della quota 41 dei lavoratori precoci?

Buonasera sig.ra Patrizia, ho dei quesiti da porle…
Sono nato nel mese di gennaio del 1962.
Ho iniziato a lavorare a maggio 1977,  tutto documentabile.
Essendo un lavoratore precoce e avendo svolto attività lavorativa usurante per almeno 20 anni (calzaturificio, linea di catena) ho diritto di andare in pensione e quando?
E qual’è il modo più conveniente?
Ho delle penalizzazioni?
La ringrazio anticipatamente, cordiali saluti Antonio.

 

Per poter accedere alla quota 41 destinata ai lavoratori precoci come lavoratore usurante oltre ai 41 anni di contributi e ai 12 mesi di contributi versati prima del compimento dei 19 anni di età è richiesto di appartenere ad una delle categorie cosiddette usuranti.

Per quanto la riguarda lei rientra nella categoria dei “lavoratori alle dipendenze di imprese per le quali operano le voci di tariffa per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro
di cui all’elenco n. 1 contenuto nell’allegato 1 al presente decreto legislativo, cui si applicano i criteri per l’organizzazione del lavoro previsti dall’articolo 2100 del codice civile, impegnati all’interno di un processo produttivo in serie, contraddistinto da un ritmo determinato da misurazione di tempi di produzione con mansioni organizzate in sequenze di postazioni, che svolgano attivita’ caratterizzate dalla ripetizione costante dello stesso ciclo lavorativo su parti staccate di un prodotto finale, che si spostano a flusso continuo o a scatti con cadenze brevi determinate dall’organizzazione del lavoro o dalla tecnologia, con esclusione degli addetti a lavorazioni collaterali a linee di produzione, alla manutenzione, al rifornimento materiali, ad attivita’ di regolazione o controllo computerizzato delle linee di produzione e al controllo di qualità” con il codice 8230, Confezione di calzature in qualsiasi  materiale, anche limitatamente a singole fasi del ciclo produttivo.

Lavoratori addetti alla cosiddetta catena: requisiti

Per i lavori usuranti sono richiesti:

  • almeno sette  anni, compreso  l’anno  di  maturazione  dei requisiti, negli  ultimi  dieci  di  attività  lavorativa, per le pensioni aventi decorrenza entro il 31 dicembre 2017;
  •  ad almeno la meta’ della vita lavorativa complessiva, per le pensioni aventi decorrenza dal 1° gennaio 2018.

Ai fini del computo dei periodi di cui al comma 2 si tiene conto dei periodi di svolgimento  effettivo  delle attività lavorative indicate, con  esclusione di quelli totalmente coperti da contribuzione figurativa.

Per sapere, quindi, se rientra nella quota 41, che non prevede penalizzazioni sull’assegno pensionistico, dovrebbe rivolgersi ad un patronato per capire quando sono stati svolti gli anni di lavoro usurante e se le permettono di rientrare nella misura.

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News pensioni, Quota 41