Pensione anticipata Quota 41 lascia il posto alla Quota 42, le ultime novità

Pensione anticipata Quota 41, Quota 42 e Quota 100, le nuove misure del Governo Salvini - Di Maio, cosa prevedono e quando andranno in vigore?

di Angelina Tortora, pubblicato il
Pensione anticipata Quota 41 Dis-Coll

Pensione anticipata Quota 41 senza vincoli, prevista nel contratto di Governo firmato da Lega e Movimento 5 Stelle, non sarà inserita nella Legge di Bilancio 2019, in quanto troppo onerosa per il Governo. Tanta la delusione dei lavoratori, che aspettavano con ansia che la nuova quota 41 entrasse in vigore dal 1° gennaio 2019.

Le speranze poste in questa misura erano tante, era nata per dare giustizia a tutti quei lavoratori che per criticità nel sistema, non hanno potuto accedere alle varie forme di pensione anticipata, e che preveda l’inserimento di tutti i lavoratori dipendenti e autonomi.

Consigliamo di leggere:Pensione Quota 100, Opzione Donna e Legge Fornero, firmato l’accordo del nuovo Governo, tutte le novità

Quota 100 nella legge di bilancio 2019

Dalle ultime indiscrezioni, si apprende che la Quota 100 sarà inserita nella legge di bilancio 2019, e si prevede l’attuazione a partire dall’1 gennaio del 2019. La quota 100 avrà un limite di età di 64 anni e minimo 36 anni di contributi versati con un massimo di due o tre anni di contribuzione figurativa.

Pensione Quota 42 sostituirà la quota 41?

Entra in scena una nuova misura la Quota 42 che sostituira la Quota 41 inserita nel contratto di Governo. Con la Quota 42 si potrà andare in pensione con 42 anni di contributi indipendentemente dall’età. Questa nuova misura permetterebbe di restringere gli aventi diritto, rendendola accessibile sotto l’aspetto finanziario.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Pensioni anticipate, Quota 41