Pensione anticipata, nuove possibilità di uscita a 64 anni: ecco per chi

Si amplia la platea di lavoratori che potrà andare in pensione anticipata a 64 anni nel 2017: ecco perché e chi potrà beneficiarne

di , pubblicato il
pensione anticipata Quota 41

Il nuovo disegno di legge sulla pensione anticipata punta a concedere l’uscita a 64 anni (più adeguamenti dell’aspettativa di vita Istat) ad un numero maggiore di lavoratori e lavoratrici andando a modificare il disposto della circolare Inps 196 dello scorso anno. In particolare si punta ad includere anche chi non era in costanza di lavoro dipendente alla data del 28 dicembre 2011 nonché le lavoratrici quindicenni anche qualora sia necessario contare, ai fini del raggiungimento dei requisiti, i periodi di contribuzione volontaria e figurativa maturati per “eventi al di fuori del rapporto di lavoro dipendente del settore privato, da riscatto non correlato ad attività lavorativa”. Pensiamo quindi al servizio militare, alla maternità fuori dal rapporto di lavoro etc.

Pensione anticipata disoccupati 2017, ma non per tutti

Il disegno di legge firmato dalla Gnecchi punta proprio ad intervenire in senso correttivo sulla restrizione prevista dalla circolare Inps e che, come si legge nel ddl “è priva di ogni fondamento, limita in modo del tutto ingiustificato il numero di soggetti aventi diritto ed è destinata a produrre effetti paradossali e la proliferazione del contenzioso”. Inoltre si spiega che un simile meccanismo di esclusione introduce “una disparità di trattamento tra coloro che erano in attività lavorativa e quelli che, invece, non si trovavano in tale condizione alla data del 28 dicembre 2011”

Argomenti: ,