Pensione anticipata, la domanda entro il 1° marzo, i requisiti maturano a fine 2018

Pensione anticipata lavoratori precoci, la Naspi termina dopo la presentazione della domanda del 1° marzo, come l'ente valuta il requisito "status disoccupato"? | La Redazione risponde.

di , pubblicato il
Cosa fare se la domanda di APE Sociale viene respinta

Pensione anticipata, il quesito di un nostro lettore:

Ho tutti i requisiti per accesso precoci, ho terminato 9/2/2018 naspi. All’inps mi hanno detto che eventuale domanda va fatta entro il 31/3/2018 ma a quella data non sono ancora passati i 3 mesi necessari dalla fine della disoccupazione.

Può delucidarmi in merito. Grazie.

Risposta

La domanda può essere presentata dal 1° marzo di ciascun anno.

Alcuni requisiti possono essere valutati in via prospettica, e sono:

  • 41 anni di contributi;
  • i 3 mesi di inoccupazione successivi al percepimento della Naspi;
  • per i lavoratori usuranti almeno 7 anni negli ultimi 10 anni di lavoro prestato, oppure metà della via lavorativa nella mansione usurante;
  • per i lavoratori che svolgono una mansione gravosa, i 6 anni di lavoro prestato in via continuativa.

Il trattamento pensionistico decorre dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,