Pensione anticipata Fornero: siamo sicuri che ci sarà nel 2019?

La pensione ancipata legge Fornero non andrà in soffitta e si potrà fruire anche nel 2019.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
pace fiscale

Ho 61 anni a ottobre e 42 di contributi adesso a luglio. In base alla legge Fornero dovrei andare a settembre 2019 però con quello che sento in giro adesso non ho certezza. Mi può assicurare? Scusami. Grazie.

Con la riforma che il governo sta attuando non si andrà a toccare la legge Fornero. Nonostante l’introduzione della quota 100, che permetterà il pensionamento con 62 anni di età e 38 anni di contributi, infatti, le vecchie regole di pensionamento non saranno toccate e sarà ancora possibile l’accesso alla pensione di vecchiaia e alla pensione anticipata.

Quota 100 non obbligatoria

Come abbiamo scritto in precedenti altri articoli la quota 100 non è una scelta obbligatoria per i lavoratori ma soltanto una opzione che possono o non possono esercitare. I requisiti richiesti per accedere alla quota 100 sono di 62 anni di età unitamente a 38 anni di contributi. Nel suo caso, visto che possiede già 42 anni di contributi, la scelta più ovvia sarebbe quella di attendere di maturare i requisiti richiesti per l’accesso alla pensione anticipata che per gli uomini, dal 1 gennaio 2019, saranno di 43 anni e 3 mesi di contributi.

Blocco età pensionabile

Tra le altre cose, poi, il governo ha ipotizzato che ci sarebbe l’intenzione di bloccare l’aumento dell’età pensionabile per l’accesso alla pensione anticipata e in questo caso i requisiti di accesso alla misura rimarrebbero quelli in vigore attualmente, ovvero di 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne. In questo caso, quindi, le mancherebbero, alla pensione, soltanto 1 anno e 10 mesi di contributi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti Pensione Anticipata, News pensioni, Pensioni anticipate