Pensione anticipata disoccupato con 63 anni di età e 38 anni di contributi: quali possibilità se percepisce Naspi

Quale alternativa all'Ape sociale se per tutto il 2018 si percepisce l'indennità di disoccupazione?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quale alternativa all'Ape sociale se per tutto il 2018 si percepisce l'indennità di disoccupazione?

Buonasera,

ho visto le tue pubblicazioni riguardo lo stato pensionistico. Ti chiedo, io sono nato il 6 ottobre 1955 ad oggi ho maturato 38 anni di contributi e l’anno scorso sono stato licenziato per mancanza di lavoro percepisco la disoccupazione per 24 mesi dalla data del licenziamento quindi ancora tutto quest’anno. Ti chiedo io ad oggi rientreri con una forma pensionistica? Grazie mille .

 

Da quello che scrive lei ha 63 anni e 38 anni di contributi al momento del licenziamento. I contributi continuerà a maturarli per tutta la fruizione della Naspi, e quindi ai 38 anni dovrà aggiungere altri 2 anni di contributi che maturerà al termine dell’indennità di disoccupazione.

Se la Naspi, per 24 mesi, copre interamente il 2018, purtroppo non ha modo di rientrare nell’Ape sociale poiché il requisito di accesso per i disoccupati è quello di aver terminato gli ammortizzatori sociali spettanti da almeno 3 mesi. Purtroppo, al momento, l’Ape sociale, come quello volontario, sono due misure sperimentali che dovrebbero terminare entro il 31 dicembre 2018.

La speranza potrebbe essere quella di una proroga dell’Ape sociale per il 2019 con gli stessi requisiti, in quel caso potrebbe rientrare in questa forma di pensionamento il prossimo anno, ma nulla è certo poiché, al momento, sono soltanto proposte e voci di corridoio, nulla di ufficiale.

L’alternativa potrebbe essere l’Ape volontario, quindi accedere all’anticipo pensionistico tramite un prestito della banca da restituire con microprelievi sulla pensione al suo raggiungimento (con i quali si restituiranno anche gli interessi del prestito ovviamente) o la RITA se è in possesso di un fondo di previdenza complementare.

Per approfondire è possibile leggere anche: Pensione anticipata con 63 anni e 30 anni di contributi: quando è possibile l’Ape sociale o volontario?  e Pensione anticipata: Ape sociale, volontario, Rita, quota 41, sconto figli, qual è la soluzione migliore?

Il mio consiglio, come al solito, è quello di rivolgersi ad un patronato per far esaminare la propria situazione contributiva e farsi consigliare quale sia la scelta migliore per la situazione personale, che io conosco solo a grandi linee.

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti Ape sociale, News pensioni, Ape Social, Prestito pensionistico - APE