Pensione anticipata, cumulo reddito, quota 96: ecco le ultime proposte

Accesso alla pensione anticipata con penalità solo per alcuni soggetti, divieto cumulo reddito-pensione e quota 96 scuola tra gli ultimi emendamenti presentati alla legge di stabilità 2015

di , pubblicato il
Accesso alla pensione anticipata con penalità solo per alcuni soggetti, divieto cumulo reddito-pensione e quota 96 scuola tra gli ultimi emendamenti presentati alla legge di stabilità 2015

Accesso pensione anticipata, divieto cumulo reddito-pensione e quota 96 scuola sono gli ultimi emendamenti in tema di riforma pensioni previsti nel disegno di legge di stabilità 2015.

Accesso pensione anticipata: torna la penalità, ma non per tutti

Lo stop alla penalizzazione per l’accesso alla pensione anticipata con 41 o 41 anni di anzianità contributiva, sarà limitato solo per coloro che maturano assegni INPS inferiori a circa 3500 euro lordi mensili (circa 2400 netti) Per chi invece riceve una pensione sopra questa soglia, pari a sette volte il minimo, torna il divieto di cumulo con altri redditi da lavoro.

Queste le ultime novità in tema di riforma pensioni 2015 da approvare con la legge di Stabilità. Il gruppo Pd del Senato ha presentato una serie di modifiche alle ultime proposte, nel disegno di legge di stabilità 2015, sulla riforma pensione, in particolare sull’accesso a quella anticipata e sul divieto di cumulo pensione e redditi da lavoro. Ma il Governo va cauto e per il momento frena sulla riforma pensioni. La prima modifica riguarda l’accesso alla pensione anticipata a meno di 62 anni, con 41 o 41 di anzianità contributiva. Per tali soggetti rimarrebbe lapenalizzazione che equivale al taglio all’1% per il primo anno di anticipo e del 2% per i successivi. Non ci sarebbe la penalità se i lavoratori percepiscono pensioni di importo superiori a circa 3500 euro (sette volte il trattamento minimo Inps).

Divieto cumulo reddito-pensione

L’altra modifica riguarda il divieto di cumulo reddito-pensione. Scatta il divieto di cumulo per quei soggetti che maturano queste condizioni:

  • assegno mensile di importo superiori a circa 3500 euro
  • età inferiore a quella del pensionamento di vecchiaia (66 anni nel 2015)
  • pensioni liquidate con il sistema retributivo o misto;

Di conseguenza il cumulo sarebbe ammesso per chi, prima di incassare un reddito da lavoro autonomo, dipendente, o libero professionale, versa un contributo di solidarietà annuo pari all’importo del 20% della pensione, per ciascun anno nel quale si verifica il cumulo.

Pensione quota 96 scuola: l’emendamento ritorna

Si muovono i 5 stelle per i quota 96 della scuola, con un emendamento e un ordine del giorno per sanare l’errore contenuto nella riforma pensioni Fornero che ha introdotto il termine del 31 agosto 2012 per il personale della scuola che ha maturato i requisiti di accesso e di regime delle decorrenze vigenti prima della data di entrata in vigore della riforma pensioni 2012.

Riforma pensioni 2015: il Governo frena

Per ora sono tutte proposte su cui però il Governo frena. Come ha detto il viceministro all’Economia, Enrico Morando, e poi il relatore della Stabilità, Giorgio Santini gli emendamenti non sono facili da approvare in questa legge di stabilità.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: