Pensione anticipata: con la quota 100 cosa accade a livelli di penalizzazioni?

Pensione anticipata o quota 100: cosa cambia a livello di penalizzazioni?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
quota-100-pensioni-anticipata

Ho compiuto 64 anni il 5 aprile 2018, secondo la Fornero dovrei andare a novembre 2020 con 43 anni e 3 mesi. Se passa quota 100 perdo qualcosa sul contributivo?

 

Attualmente non sono previste penalizzazioni per chi accede alla quota 100 e di conseguenza le penalizzazioni, inesistenti, non toccheranno neanche chi accederà alla pensione anticipata.

Nel suo caso, però, mi permetto di dirle che potrebbe accedere alla quota 100 nel 2019 con 65 anni di età avendo raggiunto sia il requisito contributivo che quello anagrafico senza attendere il novembre 2020 per accedere alla pensione anticipata secondo le regole della legge Fornero. Non avrebbe penalizzazioni sull’assegno pensionistico e potrebbe accedere alla pensione con oltre un anno di anticipo. Ovviamente perderebbe un anno di contributi da versare su cui, nel 2020, verrebbe calcolata la pensione che potrebbero alzare lievemente l’assegno percepito ma, di contro, avrebbe anche un anno in meno di lavoro e un anno in meno di contributi versati all’Inps.

E’ una cosa che deve prendere in considerazione lei anche, magari, facendosi fare un calcolo dell’ammontare di entrambi gli assegni pensionistici da un patronato per vedere se l’uscita dal lavoro con un anno di anticipo potrebbe convenirle o meno.

 

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti età pensionabile e calcolo, News pensioni, Calcolo Pensione