Pensione anticipata con contributi dipendenti e artigiani, quale alternativa?

Pensione anticipata Ape Volontario con contributi versati in varie casse, cosa prevede la normativa per accedere al beneficio e quali alternative ci sono se si ha un'invalidità superiore all'80%.

di , pubblicato il
pensione anticipata

Illustreremo in quest’articolo quando è possibile fare domanda di pensione anticipata Ape Volontario con contributi versati in varie gestioni e quali alternative sono possibili se si ha un’invalidità superiore all’80%.

Salve Dott.ssa Tortora, ho notato le sue competenti risposte ai quesiti riguardo pensionamento anticipato su investire oggi. Le scrivo per avere una consulenza, riguardo al caso di mia mamma.

Mia mamma ha una invalidità del 100% a casa di una chemioterapia per tumore alla mammella. È nata nel luglio del 1953, perciò non ha ancora raggiunto l’età pensionabile. Ha richiesto l’anticipo tramite APE, ma recentemente non le è stato concesso perché i sui 21 di contributi pensionistici sono divisi fra contributi come lavoratore dipendente, contributi come artigiano, e contributi come cococo. Saluti.

Per ricongiungere tutti i contributi esiste il cumulo dei contributi che può essere utilizzato per l’Ape sociale e la pensione anticipata precociLa normativa non lo prevede per l’Ape volontaria, ricordiamo che per accedere al beneficio, bisogna aver maturato 20 anni di contributi presso un’unica gestione.

L’INPS, con la circolare INPS 28/2018 sull’Ape Volontaria, ha chiarito che è possibile l’accesso alla prestazione nel caso in cui sia stata fatta la ricongiunzione dei contributi.

Pensione di vecchiaia anticipata per invalidità

La pensione di vecchiaia anticipata è la possibilità che si offre ai lavoratori con un’invalidità pari o superiore all’80% di accedere alla pensione con un anticipo: 60 anni e 7 mesi per gli uomini e 55 anni e 7 mesi per le donne. E’ bene sapere, però, che la sola invalidità civile non basta e che l’agevolazione è fruibile soltanto dai lavoratori del settore privato. Per poter accedere a questa misura bisogna avere un’anzianità contributiva di 20 anni.

Se i contributi sono stati versati in più casse previdenziali, non è possibile fruire del cumulo contributivo gratuito per far confluire i contributi in un’unica cassa previdenziale. È possibile, invece, perfezionare il requisito contributivo per l’anticipo della pensione di vecchiaia per invalidità con  la ricongiunzione dei contributi. La ricongiunzione è onerosa e a totale carico di chi ne fa richiesta.

Conclusione

Il mio consiglio è di rivolgersi ad un patronato e far calcolare in modo preventivo il costo della ricongiunzione dei contributi, che permetterebbe l’accesso alla pensione anticipata Ape Volontario, in modo da valutare la convenienza. È da considerare anche l’assegno ordinario di invalidità come ponte nell’attesa dell’età pensionabile.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,