Pensione anticipata caregiver, le alternative se viene meno la 104

La pensione anticipata Legge 104 fa riferimento ad una normativa che riguarda i dipendenti del settore pubblico e privato, che assistono un familiare con handicap.

di , pubblicato il
La pensione anticipata Legge 104 fa riferimento ad una normativa che riguarda i dipendenti del settore pubblico e privato, che assistono un familiare con handicap.

Il caregiver può andare in pensione in anticipo? La pensione anticipata Legge 104 fa riferimento ad una normativa che riguarda i dipendenti del settore pubblico e privato, che assistono un familiare con handicap.

L’assegno di pensione anticipata Legge 104 riguarda tutti coloro che assistono un familiare con disabilità e integra le agevolazioni in termini di permessi retribuiti o congedo retribuito.

Pensione anticipata caregiver Legge 104: cosa prevede

La Legge 104 in ambito di pensionamento anticipato distingue tra due tipi di congedo straordinario: un congedo retribuito e un congedo non retribuito.

Congedo retribuito Legge 104

Il congedo retribuito legge 104 è riconosciuto per un massimo di 2 anni nell’arco della vita lavorativa e di 24 mesi per ciascun disabile. L’articolo 42, comma 5 ter del Decreto Legislativo n. 151/2001 prevede che durante il periodo di congedo, il soggetto istante ha diritto a percepire un’indennità corrispondente all’ultima retribuzione. Il periodo di congedo è coperto da contribuzione figurativa. È necessario che si verifichi la sussistenza dei seguenti requisiti:

  • la persona per la quale si chiede il congedo deve versare in una situazione di disabilità grave ai sensi dell’art. 3 comma 3 della Legge 104/92 riconosciuta dall’apposita Commissione Medica Integrata ASL/INPS (art. 4, comma 1 L. 104/92);
  • essere lavoratori dipendenti privati (anche se con contratto di lavoro part time);
  • mancanza di ricovero full time del familiare in situazione di disabilità grave.

Congedo non retribuito

Il congedo non retribuito ha una durata di 2 anni e viene concesso per motivi personali. Il dipendente del settore pubblico o privato può versare contributi volontari. Il posto di lavoro viene mantenuto, anche se il periodo non contribuisce al computo dei contributi ai fini previdenziali.

Quali sono le alternative per il caregiver che vuole andare in pensione in anticipo?

Il caregiver che desidera andare in pensione in anticipo può valutare Quota 41 o l’APE Social come alternative.

L’importante è valutare il possesso dei requisiti.

Quota 41 per i Caregivers

Una valida alternativa per andare in pensione in anticipo per il caregiver è Quota 41. Per avere diritto alla pensione con la misura previdenziale quota 41 è necessario rientrare nei lavoratori precoci e aver versato almeno 12 mesi di contributi derivanti da lavoro effettivo prima del compimento dei 19 anni di età. La normativa previdenziale prevede che possano accedere all’assegno pensione anticipata, indipendentemente dall’età e con 41 anni di contributi, i lavoratori precoci che si prendono cura da almeno 6 mesi di un familiare con handicap grave ai sensi della Legge 104, articolo 3, comma 3.

APE Social Legge 104

L’APE Sociale Legge 104 è un prestito a supporto di determinate categorie di soggetti che viene dato fino al raggiungimento della pensione di vecchiaia. Possono accedervi tutti coloro che hanno compiuto i 63 anni di età e hanno maturato almeno 30 anni di contributi. Inoltre, è necessario che il familiare sia affetto da handicap grave ai sensi della Legge 104.

Argomenti: