Pensione anticipata Ape Sociale: rinunciare alla Naspi per maturare i tre mesi e fare domanda

Aderire alla pensione anticipata Ape Sociale rinunciando all'indennità di disoccupazione Naspi e attendere i tre mesi richiesti, è possibile?

di , pubblicato il
Aderire alla pensione anticipata Ape Sociale rinunciando all'indennità di disoccupazione Naspi e attendere i tre mesi richiesti, è possibile?

La pensione anticipata Ape Sociale è stata prorogata nel Decreto legge n. 4/2019 solo per l’anno 2019. Molti i lavoratori che pur avendo i requisiti non riusciranno a fare domanda. Le problematiche di questa misura sono tante: analizziamo il caso di un nostro lettore:

Buonasera, cortesemente volevo sottoporle una domanda. Ho 64 anni e 30 di contributi e percepisco la naspi, che terminerà il 5 settembre.

Poiché dalla scadenza decorrono i 90 giorni per presentare la domanda per la pensione ape social, che inevitabilmente dev’essere presentata il 1° dicembre 2019, posso rinunciare anticipatamente alla naspi? Grazie se vorrà favorirmi cortese risposta.

Rinuncia alla NASpi per accedere all’Ape Sociale

Purtroppo, lei non può aderire alla pensione anticipata Ape Sociale. I requisiti richiesti per il lavoratore che ha perso il lavoro involontariamente sono:

  • aver maturato un’anzianità contributiva di 30 anni;
  • un’età anagrafica di 63 anni;
  • aver perso il lavoro in modo involontario, anche per giusta causa e da tre mesi aver terminato di percepire la NASPI.

La Naspi deve essere fruita per l’intero periodo, poiché uno dei requisiti imprescindibili è proprio la totale fruizione dell’indennità di disoccupazione da almeno 3 mesi. Quindi, anche se la rifiuta comunque, non matura il requisito richiesto. Si spera in un’ulteriore proroga; al momento è difficile prevederlo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,