Pensione anticipata a 63 anni agente di commercio, tutte le alternative possibili

Agente di commercio, pensione anticipata a 63 anni con contributi di lavoro dipendente e autonomo, quali possibili alternative?

di , pubblicato il
pensione anticipata invalidità 80 per centi

Pensione anticipata a 63 anni agente di commercio, il quesito di un nostro lettore:

Buongiorno, sono un agente di commercio iscritto dal 1981 e nato il 27/09/1955; fino al 2015 ho lavorato con un’azienda che ora non c’è piú, e da quella data che non trovo più pace avendo cambiato 4 aziende per mia o loro negligenza.

É insostenibile pagare circa 4.000 € all’Inps ogni anno, ammetto di non avere piú la lucidità di guidare tutti i gg l’auto; il caf mi dice di aspettare per chiedere la pensione(?) Enasarco ancora peggio.

La situazione non più gestibile, vivere col salvadanaio ormai in estinzione.

Cosa posso fare ? Grazie.

Risposta

In quest’articolo esamineremo tutte le forme pensionistiche del caso, iniziando dalla pensione anticipata Enasarco.

Possono farne richiesta gli uomini con 65 anni di età e 20 di anzianità contributiva. Le donne invece dovranno attendere il 2021.

I requisiti richiesti sono: un’anzianità contributiva minima di 20 anni; un’età anagrafica che sommata alla contribuzione raggiunga la quota prevista per l’anno di riferimento.

Nel 2019 la quota prevista è 92 con 67 anni di età.

Contributo sanitario per Over 75, chi può chiederlo?

Pensione anticipata Ape volontaria

L’Ape volontaria è un’opzione irreversibile, a differenza dell’Ape sociale, non ci sono preferenze per disoccupati o invalidi.
L’APE volontaria si rivolge a tutte le categorie di lavoratori e lavoratrici con età anagrafica pari o superiore ai 63 anni e che maturano entro 3 anni e 7 mesi il diritto a una pensione di vecchiaia d’importo, certificato dall’INPS, non inferiore a un certo limite.

Per accedere al prestito è necessario, al momento della richiesta:

  • avere un’età anagrafica di 63 anni di età ed essere in possesso di almeno 20 anni di contributi;
  • maturare il diritto alla pensione di vecchiaia entro tre anni e sette mesi;
  • avere un importo della futura pensione mensile, pari o superiore a 1,4 volte il trattamento minimo dell’AGO;
  • non percepire assegno di invalidità o pensione diretta.

Pensione anticipata

Possono accedere alla pensione anticipata i lavoratori dipendenti e autonomi iscritti all’AGO e alle Gestione separata che hanno maturato la seguente anzianità contributiva:

  • uomini dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2018 42 anni e 10 mesi donne 41 anni e 10 mesi
  • uomini dal 1° gennaio 2019  42 anni e 10 mesi   donne 41 anni e 10 mesi

Il requisito dovrà essere adeguato alla speranza di vita.

Resta fermo al fine del raggiungimento del requisito contributivo, il perfezionamento dei 35 anni di contribuzione utile versata a qualsiasi titolo.

Conclusioni

Le consiglio di rivolgersi ad un patronato di fiducia per far un calcolo contributivo essendo la posizione degli Agenti di Commercio molto delicata a causa dell’Enasarco e farsi consigliare tra le soluzioni illustrate, in base ai requisiti contributi e di età, la soluzione più conveniente.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienze per la risposta, risponderemo a tutti“.

Argomenti: , ,