Pensione anticipata a 55 anni con invalidità, dipendente ente pubblico

Pensione anticipata a 55 anni con 38 anni di contributi e con un'invalidità significativa, con quale forma pensionistica è possibile anticipare il pensionamento?

di , pubblicato il
pensione anticipata

Buongiorno, ho 55 anni e 38 anni di contributi. Lavoro in un ente pubblico e in questi giorni, in seguito ad un ictus, ho ricevuto il verbale di invalidità con percentuale al 100%. La revisione è  prevista fra un anno. Da calcoli effettuati dovrei andare in pensione a marzo 2023. Vi sono possibilità  di anticipare tale data?  Ringrazio e saluto cordialmente.

I dipendenti pubblici, a differenza di quelli del settore privato, non possono accedere all’anticipo della pensione di vecchiaia per invalidità superiore all’80% poiché questo beneficio è a loro precluso.

Anche se si possiedono tutti i requisiti, i dipendenti pubblici non possono fare richiesta di questa tipologia di pensionamento. L’unica possibilità è data dalla pensione di inabilità lavorativa.

Troverà tutte le informazioni sulla pensione di inabilità lavorativa in quest’articolo: Invalidità o inabilità lavorativa, con quali patologie si ha diritto all’assegno

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,