Pensione anticipata con 56 anni di età e 36 anni di contributi: quando smettere di lavorare?

Con 36 anni di contributi e 56 anni di età quando si potrà accedere alla pensione di vecchiaia e a quella anticipata?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
pensione anticipata APE

Buonasera,

Le espongo brevemente il mio quesito:
Ho 56 anni e 36 di anzianità lavorativa-
Azienda privata –  impiegata.
Ho eseguito il calcolo online Inps e la data in cui potrei andare in pensione di vecchiaia, secondo il calcolatore, sarebbe il 2029/2030.
Se così fosse e se la salute me lo consentirà, a quella data avrò maturato 47/48 anni di lavoro.
È impensabile!!!!!
Mi può aiutare a capire come progettare i miei prossimi anni lavorativi ?
Ringrazio anticipatamente complimentandomi con Lei per la collaborazione che offre.
Un caro saluto.
Il calcolo che le propone l’Inps è quello relativo al raggiungimento dell’età per accedere alla pensione di vecchiaia, che nel biennio 2019-2030 sarà di 68 anni e 2 mesi.
Facendo un calcolo, invece, con la pensione anticipata, per la quale attualmente servono 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne per l’accesso, se lei nel 2018 ha 36 anni di contributi potrebbe centrare la pensione anticipata nel 2025 con 43 anni di contributi.
Considerando, infatti, che come per la pensione di vecchiaia, anche la pensione anticipata subirà il prossimo anno un incremento di 5 mesi e dal biennio 2020-2021 un incremento di 3 mesi ogni biennio, nel biennio 2025-2026 saranno richiesti 43 anni di contributi per l’acceso alla misura per le donne. Requisito che, in base a quello che mi ha comunicato, lei potrebbe centrare nel 2025.

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Pensioni anticipate