Pensione anticipata 2019, nei tre mesi di attesa è possibile lavorare?

Pensione anticipata con i nuovi requisiti dal 2019, ci si chiede se nella finestra di tre mesi è possibile lavorare e se il diritto si cristallizza.

di , pubblicato il
pensione anticipata

Pensione anticipata e cristallizzazione del diritto considerando la finestra attiva di tre mesi, analizziamo il quesito di un nostro lettore:

Buongiorno, sono a sottoporre i seguenti quesiti:

Io compirò 62 anni il prossimo ottobre e con la legge Fornero la data di maturazione del requisito per la pensione anticipata era 31/12/19 con decorrenza della pensione dal 1/1/2020.

Ora con la nuova legge, da quanto ho capito, il requisito si è ridotto di 5 mesi (quindi da 43 anni 3 mesi a 42 anni 10 mesi) con i simulatori in rete ho visto che il requisito matura a fine luglio 2019 considerando i tre mesi di finestra la decorrenza della pensione è 1° novembre 2019, ora chiedo:

1) se rimango ancora al lavoro fino a fine anno devo attendere ugualmente altri tre mesi anche se ho già maturato il requisito a fine luglio?

2) quando è possibile presentare la domanda a INPS, nei tre mesi d’attesa? Grazie.

Pensione anticipata: requisiti 2019

La pensione anticipata nel 2019 ha bloccato fino al 2026 l’aspettativa di vita (legge Fornero) di cinque mesi. Quindi, restano in vigore i requisiti del 2018, ed esattamente 42 e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 e 10 mesi per le donne. Inserita però una finestra di uscita di 3 mesi dalla maturazione dei requisiti.

Per la pensione anticipata è stata inserita una finestra di tre mesi, conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi tre mesi dalla maturazione del requisito contributivo richiesto.

Pensione anticipata e quota 100, stop legge Fornero, convenienza e penalizzazioni

Decorrenza della pensione anticipata

La pensione anticipata decorre dal primo giorno del mese successivo a quello in cui viene presentata la domanda. La normativa prevede che se si tratta di un lavoratore dipendente è necessaria la cessazione del rapporto di lavoro, se invece si tratta di un lavoratore autonome non è richiesta l’interruzione dell’attività lavorativa.

Il dipendente dovrebbe poter rimanere in servizio fino alla fine del mese precedente a quello di materiale decorrenza della pensione anticipata, quindi, sarà lavorabile il periodo di attesa dei tre mesi.

Cristallizzazione

Il diritto alla pensione si acquisisce dal momento che un lavoratore raggiunge i requisiti richiesti per l’accesso.

Il lavoratore può decidere di andare in pensione anche in un momento successivo senza che per questo intervengano aumenti o modifiche ai requisiti precedentemente raggiunti poiché il suo diritto alla pensione è “cristallizzato”.

Per maggiori informazioni, consigliamo di leggere: Cristallizzazione diritto di pensione anticipata: quando se ne può fruire?

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,