Pensione all’estero: i 4 migliori posti della Tailandia in cui trascorrere la vecchiaia

Sogni di vivere la pensione all'estero? In Tailandia diventa realtà: ecco le quattro migliori destinazioni

di , pubblicato il

 

Sempre più italiani decidono di spendere la pensione all’estero e la Tailandia è tra le mete più gettonate da chi non teme d abbandonare i confini europei ed è intenzionato a cambiare radicalmente vita in un posto economico in cui si può ancora vivere bene con meno di mille euro al mese.

Pensioni all’estero: qui la tua pensione vale di più

Chiunque è mai stato in vacanza in Tailandia avrà avuto modo di conoscere pensionati, italiani e non, che hanno scelto questo paradiso del sud est asiatico per godersi la pensione.

La Tailandia però è un Paese esteso e che include posti anche molto diversi tra di loro: dire “vado a godermi la pensione in Tailandia” quindi è molto generico. Dove andare quindi? Quale posto è più idoneo a soddisfare le proprie priorità?

Pensione all’estero: 4 destinazioni in Tailandia da nord a sud

Chi per la pensione all’estero ha scelto la Tailandia lo ha fatto probabilmente perché ama il mare. Partiamo quindi da due destinazioni, profondamente diverse tra di loro, ma che hanno in comune la vita da spiaggia.

La prima è Koh Pangan. Questa isoletta si trova nel golfo della Tailandia, ad est del Paese, vicino alla più famosa Koh Samui. Anche se territorialmente è di piccole dimensioni, Koh Pangan ha molto da offrire: giungle e cascate all’interno, templi, centri yoga e meditazione e, ovviamente, spiagge paradisiache. Pur non essendo ancora fagocitata dal turismo di massa quindi, fatta eccezione per il periodo della luna piena in cui si tiene il famoso Full Moon Party tra i turisti più giovani, Koh Pangan inizia a diventare piuttosto gettonata da chi decide di trasferirsi all’estero. Per il ritmo di vita tranquillo e senza pensieri quest’isola attira soprattutto molti pensionati all’estero. Non a caso in passato Koh Pangan era un ritrovo hippies: oggi ne resta traccia nei centri yoga e nella grande attenzione alla cucina vegana.

Se siete più da mare inteso come riviera romagnola vi consigliamo invece Hua Hin, a circa un’ora e mezza di treno da Bangkok.

A scegliere questa località per la pensione all’estero sono soprattutto russi ma anche gli italiani iniziano a considerarla. Il mare non è cristallino come nelle isole ma ad attirare è la presenza di locali ed intrattenimenti. Se non volete soffrire la solitudine e amate il divertimento questo angolo della Tailandia potrebbe fare al caso vostro. Durante il fine settimana si affolla anche di turismo locale da Bangkok.

Ed è proprio la capitale la terza destinazione che sentiamo di consigliare a chi sceglie di trascorrere la pensione in Tailandia. Se il mare non è la vostra priorità e invece siete attratti dalle grandi città, non avrete difficoltà ad ambientarvi a Bangkok e di certo non vi annoierete mai. Bangkok è un paradiso per gli amanti dello shopping e della buona cucina. Si tratta, come noto, di una città molto caotica ma questa vivacità è proprio parte del suo carattere. Se invece siete più per i luoghi autentici e tradizionali vi riserviamo la quarta destinazione di questa panoramica sulla pensione in Tailandia: Chiang Mai. Questa cittadina si trova a nord, nei pressi del Triangolo d’Oro. E’ famosa tra i turisti per l’alta percentuale di templi. Se vi affascina la cultura buddista e preferite evitare le temperature troppo calde e umide delle isole, Chiang Mai è quello che fa al caso vostro. Per lo stile di vita rilassato non stupisce che venga scelta da molti turisti di una certa età, italiani e non, per trascorrere la pensione all’estero.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,