Pensione 2021 quota 100 al gran finale, ultima chance per i lavoratori?

Pensione 2021 quota 100 al gran finale, ultima chance per i lavoratori? Perché è ormai ben assodato il fatto che il dopo-quota 100 è sicuro. Cosa sta succedendo e, soprattutto, cosa accadrà?

di , pubblicato il
Pensione 2021 quota 100 al gran finale, ultima chance per i lavoratori?

Per la pensione 2021 quota 100 al gran finale, ultima chance per i lavoratori? Perché è ormai ben assodato il fatto che il dopo-quota 100 è sicuro. Ovverosia, alla fine del corrente anno la misura sperimentale di pensionamento anticipato non non sarà rinnovata dopo che è rimasta in vigore per i tre anni previsti.

Al momento, per il dopo-quota 100, c’è il ritorno alla riforma Fornero. In quanto il Governo italiano non ha ancora trovato con le parti sociali la quadra per mettere a punto, nel mondo del lavoro, nuovi meccanismi di flessibilità in uscita.

Pensione 2021 quota 100 al gran finale, ultima chance per i lavoratori?

La battaglia sulla riforma pensione 2021 quota 100, tra l’altro, non si sta giocando solo tra il Governo italiano e le parti sociali. Ma anche all’interno degli stessi partiti che compongono la variegata maggioranza dell’Esecutivo Draghi.

Con la Lega che non vuole nemmeno sentir parlare di un ritorno alla riforma Fornero. Così come sembra essere netta pure la contrarietà dell’M5S. Ed il tutto tenendo conto del fatto che la quota 41 è stata bocciata. Come riportato in questo articolo.

Riforma pensioni, conto alla rovescia per il tavolo di confronto

L’avvio del tavolo di confronto sul dopo quota-100, tra il Governo e le parti sociali, è fissato per il prossimo 27 luglio del 2021. Con le parti che per ora hanno trovato la quadra solo per il rinnovo delle misure di pensionamento anticipato ed agevolato per una ristretta categoria di lavoratori. Ovverosia, quelli impegnati in mansioni gravose e usuranti. Per il resto, invece, sulla pensione 2021 dopo quota 100 l’incertezza che regna sovrana.

E precisamente con le parti sociali che spingono per l’introduzione di meccanismi di flessibilità in uscita che si avvicinino ai vantaggi offerti proprio dalla quota 100.

Mentre il Governo italiano deve fare i conti sia con le perplessità dal MEF, nell’ottica che è legata ai costi. Sia con Bruxelles. Visto che non è da oggi che l’Ue ha acceso un faro sul tema pensioni in Italia dal lato della sostenibilità dei conti pubblici.

Argomenti: , ,