Pensionamento d’ufficio pubblica amministrazione: ecco quando è possibile

Quando è possibile accedere al pensionamento d'ufficio nella pubblica amministrazione? Vediamo cosa prevede la normativa al riguardo.

di , pubblicato il
calcolo-pensione-futura-miraggio

Salve, sono invalido al 100/100 lavoro a scuola da 20 anni, ed ho 64 anni e a febbraio 2020 ne farò 65 anni, potrò andare in pensione? Grazie per la disponibilità e della risposta che mi dara’.

Pensionamento d’ufficio quando?

Nella pubblica amministrazione è previsto il pensionamento d’ufficio a 65 anni per i dipendenti che hanno raggiunto un qualsiasi diritto alla pensione. Ad esempio, è pensionato d’ufficio il dipendente che compie 65 anni ed ha raggiunto i contributi necessari per accedere alla pensione anticipata (41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini).

Non è possibile, invece, pensionare d’ufficio a 65 anni il dipendente della pubblica amministrazione che non ha acquisito ancora nessun diritto alla pensione poiché si ritroverebbe senza stipendio e senza pensione.

Nel suo caso, quindi, avendo solo 20 anni di contributi la sua unica possibilità di pensionamento è con la pensione di vecchiaia (a meno che non rientra nella pensione anticipata contributiva).

Per questo motivo, nel suo caso, il pensionamento a 65 anni non è possibile: la pensione di vecchiaia, infatti, richiede come requisiti un minimo di almeno 20 anni di contributi ed almeno 67 anni di età. Potrà, di conseguenza, accedere al pensionamento soltanto al compimento dei 67 anni.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,