Passaporto per Londra: servirà veramente dopo la Brexit?

Viaggiare a Londra dopo la Brexit: serviranno passaporto e visto? Ecco cosa sapere e come tutelarsi dalle bufale nel web

di , pubblicato il
Viaggiare a Londra dopo la Brexit: serviranno passaporto e visto? Ecco cosa sapere e come tutelarsi dalle bufale nel web

Viaggiare a Londra cambierà dopo la Brexit? Per il momento non molto anche perché la complessità delle disposizioni rende necessario un periodo di transizione di due anni. Si tratta di dinamiche del tutto nuove: l’articolo 50 del Trattato di Lisbona del 2009 prevede chiaramente il processo di ritiro ma il Regno Unito è il primo Paese ad intraprendere questa storica strada.

Voli low cost per Londra: gli effetti della Brexit

Proprio la novità dell’avvenimento ha dato adito a bufale sul web e disinformazione.

Cerchiamo di fare chiarezza per chi si appresta a viaggiare a Londra.

Passaporto per Londra: servirà veramente?

Almeno nel breve futuro quindi possiamo smentire le voci secondo cui per viaggiare a Londra serviranno visto e/o passaporto. Per quanto riguarda i documenti in entrata non ci sono novità: continueranno ad essere sufficienti carta di identità (valida per almeno tre mesi dalla data di uscita prevista). Chi ha prenotato una vacanza a Londra o più in generale nel Regno Unito per l’estate 2016 non deve attenersi a nessuna nuova regola particolare.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,