Parto in emergenza coronavirus: proposto bonus di 500 euro per le neomamme

Bonus 500 euro alle mamme che partoriscono in queste settimane: Salvini lancia la proposta che premia chi mette al mondo i figli del coronavirus

di , pubblicato il
Bonus 500 euro alle mamme che partoriscono in queste settimane: Salvini lancia la proposta che premia chi mette al mondo i figli del coronavirus

Il numero di parti e nuove nascite in questi giorni di emergenza dona speranza a molti utenti online: non solo perché, tra le notizie tristi, si scorge un aspetto positivo ma perché questo ha a che fare con la vita che sboccia. E di certo per una donna partorire oggi significa avere preoccupazioni in più. Mettere al mondo, in questo mondo, un figlio, è un atto di coraggio che va premiato?

La pensa così Matteo Salvini che ai microfoni di RTL 102.5 ha lanciato la sua proposta di un bonus di 500 euro per le neomamme che partoriscono durante la quarantena: “fortunatamente ieri sono nati 1.120 bambini a cui mi piacerebbe fosse dato un assegno come si faceva in tempi di guerra, un bonus di 500 euro al mese perche’ sono simbolo della vita che va avanti”.

Quella del segretario della Lega Matteo Salvini è solo propaganda per riscuotere consensi?

Non c’è dubbio che queste notizie oggi facciano bene al cuore e le condividiamo anche noi per portare una boccata di speranza. E in questo cruciale momento essere costrette a frequentare ambulatori e ospedali (sia anche per un lieto evento) può essere psicologicamente provante.

Innegabile però che siamo in un periodo di forte crisi in cui il coraggio è anche quello di tanti imprenditori e lavoratori (che magari hanno già dei figli) e che devono restare a casa sospendendo le attività. Per questi il governo sta intervenendo con bonus mirati ma si tratta di una spesa ingente. Al tempo stesso ricordiamo che nessun bonus già in essere (dunque anche bonus mamma una tantum di 800 euro e bonus bebè) è stato sospeso per l’emergenza coronavirus.

 

Argomenti: ,