Partite IVA: sanzioni per i prelievi sono una follia?

Multa sui prelievi ingiustificati dal bancomat, Grillo contro la norma al vaglio per i titolari di partite IVA

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il

Torniamo a parlare delle sanzioni per i prelievi non giustificati al vaglio del governo. Sulla spinosa questione si è scagliato da ultimo Beppe Grillo, in difesa di freelance e lavoratori autonomi e contro un esecutivo che, come si legge nel suo blog, ogni giorno decide di inserire nuove norme per ostacolare le partite IVA.

Prelievi non giustificati e multe: cosa cambierà per le partite IVA

L’ultima in ordine cronologico a cui fa riferimento il leader dei grillini è, appunto, la multa sui prelievi ingiustificati del bancomat per chi possiede la partita iva. Si tratta di  una legge che prevede sanzioni dal 10 al 50% sull’importo prelevato. I titolari di partita iva devono quindi giustificare ogni acquisto eseguito in contanti prelevati dalla banca. Lo scenario è inverosimile: immaginate di dover conservare anche gli scontrini del tabaccaio!

Sanzioni prelievi partita IVA: la guerra di Grillo

Grillo ha sottolineato che si tratta di una norma non solo irragionevole ma anche ingiustificata. Sulla base delle novità l’Agenzia delle Entrate userà gli studi di settore e i redditometri per tenere sotto controllo saldi e movimenti o versamenti sospetti. Il irschio, come si legge nella denuncia del genovese panstellato, è quello di alimentare un ennesimo sistema per raccogliere soldi con le multe. Il governo dal canto suo tende a giustificare la norma dietro l’esigenza di contrastare l’evasione fiscale. Per questo motivo, come si anticipa dalle pagine del blog di Grillo, il Movimento 5 Stelle farà la guerra contro questa norma,  difendendo partite IVA, autonomi e piccole imprese già sufficientemente impegnati a cercare di sopravvivere. La partita resta aperta. Certo è che il 2015 non è iniziato in modo facile per le partite IVA, alle prese con il n

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Partita Iva