Partita Iva con la precompilata, abolizione dello spesometro e debutto della fattura elettronica obbligatoria

Arriva la nuova precompilata per le Partita IVA, abolizione dello Spesometro e dei registri corrispettivi, obbligo della fattura elettronica.

di , pubblicato il
Spesometro 2018

Partita Iva, nuove misure nella Legge di Bilancio, una serie di semplificazioni per autonomi e piccole imprese che spaziano dalla precompilata IVA all’F24 già prestampato per il pagamento delle imposte, ma è prevista anche l’abolizione dei registri corrispettivi e dello Spesometro. Quest’ultima misura fortemente chiesta dai commercialisti e dagli addetti in materia, viste le difficoltà incontrate in quest’adempimento, inutile per molti.

Ma le novità non terminano qui dal 1° gennaio 2019 debutta la fattura elettronica obbligatoria per tutti, anche per i privati.

Abolizione dello spesometro dal 2019

Il 2019 è un anno innovativo, con tanti appuntamenti, ci sarà il debutto della fattura elettronica obbligatoria, ma pone fine anche allo spesometro. Dopo il caos suscitato si dovrebbe approdare ad un significativo restyling dello spesometro per il 2018, secondo indiscrezione delle risoluzione approvata dalla commissione Finanze della Camera. Si prospetta un’uscita di scena a partire dai dati relativi al 2019.

Semplificazione anche per i modelli Intrastat

Le novità riguarderanno anche drastiche semplificazioni dei modelli Intrastat e secondo indiscrezioni saranno accelerati i rimborsi IVA.

Partita IVA: arriva la nuova dichiarazione

Prevista nella legge di Bilancio c’è la nuova dichiarazione IVA, conterrà prospetto e calcoli, comprensiva di prospetti periodici di liquidazione IVA con i modelli F24 per i versamenti o le compensazioni. Le nuove misure sono state inserite per combattere l’evasione fiscale e rendere il Fisco più semplice.

Leggi anche: Pagamenti in contanti, il fisco premia chi permette la rintracciabilità

Argomenti: , , ,