Pagamento Tares con il mod F24, ecco come fare

Le istruzioni le fornisce l'Agenzia delle entrate precisando che il versamento della Tares con il mod F24 può avvenire anche on line

di , pubblicato il

Tutto sul pagamento Tares con il modello F24 secondo le istruzioni fornite dall’Agenzia delle entrate con una nota pubblicata ieri, 12 giugno 2013, sul suo sito istituzionale.

 Pagamento Tares 2013 con bollettino

Entrata in vigore il 1 gennaio 2013 con la manovra salva Italia, il D.L. n. 201/11 convertito in legge n. 214 del 2011, la Tares, il nuovo tributo comunale sui rifiuti e servizi indivisibili comunali che andrà a sostituire le attuali Tarsu, Tia1 e Tia2, è possibile pagarla dallo scorso 27 maggio 2013 utilizzando il  bollettino di conto corrente postale messo a disposizione con apposito decreto ( si veda il nostro articolo Pagamento Tares con bollettino, ecco come fare), ovvero con il modello F24 presso gli sportelli di banche, Poste e agenti della riscossione.

 Versamento Tares 2013 con F24

Proprio in relazione al versamento Tares con il modello F24 si precisa che il contribuente può anche avvalersi dei servizi di home-banking e remote-banking o dei servizi online messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (Entratel e Fisconline) su www.agenziaentrate.it.

 Pagamento Tares on line

Nella prima fase di applicazione di questa nuova modalità di pagamento, in particolare per gli F24 presentati fino al prossimo 30 giugno, l’Agenzia delle entrate precisa che i contribuenti devono barrare la casella “Acc.”, presente nella sezione “IMU e altri tributi locali” del modello F24. In tal modo, in attesa che gli intermediari completino l’adeguamento dei propri sistemi informativi, si evitano errori e criticità legate ai differenti tempi di allineamento tecnico. In ogni caso, banche, Poste e agenti della riscossione hanno assicurato all’Agenzia che forniranno ai contribuenti tutta l’assistenza necessaria per facilitare le operazioni di pagamento, anche successivamente al 30 giugno 2013.

 

 [fumettoforumright]

Argomenti: