Pagamenti avviso bonario: dopo la sospensione estiva si riparte

Riprendono il 5 settembre i termini per il versamento delle somme richiesta dal fisco tramite avviso bonario

di , pubblicato il
Pagamenti avviso bonario: dopo la sospensione estiva si riparte

Termina, tra pochi giorni, ossia il 4 settembre 2021, la sospensione dei termini per il pagamento delle somme dovute a seguito del ricevimento di avviso bonario. Nella stessa data spira anche la sospensione dei termini per l’invio di eventuale documentazione all’Agenzia delle Entrate.

La definizione di avviso bonario

L’avviso bonario (o anche comunicazione di irregolarità) è emesso dall’Agenzia delle Entrate verso i contribuenti a seguito dell’attività di controllo sulle dichiarazioni fiscali, sulla base dei dati dichiarati dal contribuente o, comunque, in possesso dell’Agenzia delle Entrate (c.d. controllo automatico).

La stessa comunicazione può derivare da controlli diretti a verificare la correttezza dei dati indicati nelle dichiarazioni e dei versamenti delle imposte, dei contributi e dei premi dovuti attraverso un riscontro con la documentazione richiesta al contribuente oppure incrociando i dati presenti nelle dichiarazioni presentate anche da altri soggetti o trasmessi per legge all’Agenzia (c.d. “controllo formale“).

Se il contribuente destinatario dell’avviso si ritrova con la contestazione avanzata dal fisco, questi può regolarizzare la propria posizione versando quando indicato nell’avviso stesso.

La sospensione dei termini per pagamenti e documenti

La somma richiesta al contribuente tramite avviso bonario deve essere versata al fisco entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso stesso. In dettaglio, a fronte del ricevimento della comunicazione, il contribuente:

  • laddove si ritrova con quanto contestato dall’Agenzia delle Entrate, deve versare l’importo richiesto e lo deve fare entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso
  • se, invece, non si ritrova con quanto contestatogli, può fornire, entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso, a sua discolpa eventuali informazioni e documenti di cui l’amministrazione non è in possesso.

Ad ogni modo, in considerazione del periodo estivo, il legislatore, prevede la sospensione, dal 1° agosto al 4 settembre di ogni anno, del termine per il pagamento degli avvisi bonari e del termine per fornire informazioni e documenti all’Agenzia delle Entrate.

Esempio

Un contribuente riceve avviso bonario il 23 luglio 2021. In questo caso per il conteggio del termine di 30 giorni ai fini del pagamento della somma richiesta o dell’invio di informazioni e documenti, si considerano i giorni che vanno dal 23 luglio al 31 luglio. Il decorso dei restanti giorni riprende dal 5 settembre.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,