Pace fiscale o nuova rottamazione, si potrà aderire con le cartelle esattoriali del 2013? Tutte le novità

Pace fiscale o nuova rottamazione, partenza a luglio, quali cartelle esattoriali comprenderà? Chi saranno i nuovi esclusi? Tutte le novità

di Angelina Tortora, pubblicato il
pace fiscale

Pace fiscale, il quesito di un nostro lettore:

Buongiorno volevo chiederle una info. Pochi giorni fa mi e arrivata una cartella esattoriale riguardante una societa del 2013 dove non sono state pagate le tasse. La mia domanda posso aderire alla pace fiscale prevista per luglio? E una somma si circa 25 000 euro che non riesco a pagare. Grazie spero in una vostra risposta.

Esaminiamo le nuove promesse inserite nell’accordo di Governo Salvini – Di Maio.

Pace Fiscale per risolvere l’insolvenza dei contribuenti

Il contratto del Governo del cambiamento, riporta testualmente “Il miglioramento delle procedure di riscossione passa inevitabilmente dal preventivo e definitivo smaltimento della mole di debiti iscritti a ruolo, datati e difficilmente riscuotibili per insolvenza dei contribuenti. È opportuno instaurare una “pace fiscale” con i contribuenti per rimuovere lo squilibrio economico delle obbligazioni assunte e favorire l’estinzione del debito mediante un saldo e stralcio dell’importo dovuto, in tutte quelle situazioni eccezionali e involontarie di dimostrata difficoltà economica. Esclusa ogni finalità condonistica, la misura può diventare un efficace aiuto ai cittadini in difficoltà ed il primo passo verso una “riscossione amica” dei contribuenti”.

“Occorre intervenire per risolvere la questione dei debiti insoluti della pubblica amministrazione nei confronti dei contribuenti, tenuto conto della portata patologica del fenomeno nel nostro Paese e la necessità di una sua ridefinizione in sede europea ai fini degli indicatori statistici. L’equilibrio del rapporto tra amministrazione finanziaria e contribuenti passa anche dalla parificazione degli strumenti messi a disposizione per l’incasso dei rispettivi crediti. Sul punto, tra le misure concretamente percorribili, spiccano l’istituto della compensazione tra crediti e debiti nei confronti della pubblica amministrazione, da favorire attraverso l’ampliamento delle fattispecie ammesse, e la cartolarizzazione dei crediti fiscali, anche attraverso strumenti quali titoli di stato di piccolo taglio, anche valutando nelle sedi opportune la definizione stessa di debito pubblico”.

Pace fiscale partenza a Luglio

La  “pace fiscale” prevede la possibilità di saldare il debito con il Fisco pagando una percentuale minima dell’importo della cartella Equitalia. Per chiudere la lite fiscale con il Fisco, il calcolo avverrà sulla base della specifica situazione economica del contribuente interessato dalla misura secondo tre scaglioni di aliquote: 6, 10 e 25%. Un specie di saldo a stralcio quindi il cui importo varierà in base al reddito, si terrà conto anche della situazione familiare e reddituale: eventuali figli minori a carico, immobili di proprietà e, ovviamente, situazione lavorativa, ecc.

Non saranno ammessi alla pace fiscale contribuenti con debiti Equitalia che superano i 200 mila euro. Escluse anche le cartelle Equitalia successive al 2014.

Ad oggi nessuna certezza

Penso che in questo momento sia difficile parlare di cosa prevederà effettivamente la “pace fiscale”, ancora tanti i dubbi e le criticità.

Le idee dei leader dei due partiti sono molto chiare, ma non è stato ancora depositato un disegno di legge per questa misura.

Dalle indiscrezioni pervenute e dalla voce dei nostri premier, sembrerebbe che le cartelle esattoriali del 2013, non saranno comprese. Una cosa mi viene da pensare, ma se parliamo di “pace fiscale” perchè mettere limiti? Perchè non dare la possibilità ai cittadini di risolvere i loro debiti con il Fisco, includendo tutto. Sempre limitazioni e disuguaglianze, in questo modo la “riscossione amica” diventa “nemica“.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti rottamazione cartelle esattoriali, News Fisco, Cartella esattoriale, Rottamazione cartelle esattoriali

I commenti sono chiusi.