Pace fiscale e rottamazione Ter, rientrano gli avvisi bonari?

Pace fiscale e rottamazione ter, gli avvisi bonari sono compresi.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Rottamazione cartelle

Pace fiscale e rottamazione ter, il quesito di un nostro lettore:

Gent.ma Dr.ssa Tortora, ho trovato una sua risposta (molto chiara) su internet e desideravo chiederle un breve consiglio, sperando di non disturbarla.
Nel 2015 (redditi 2014) ho presentato il modello 730 in quanto, insieme al reddito da lavoro dipendente, ho dichiarato altri redditi da consulenze.
Ho ricevuto un avviso bonario (luglio 2018) che mi contestava di non avere specificato, nella dichiarazione di cui sopra, 10 mila euro di una consulenza.
Con l’aiuto del CAF ho preparato una dichiarazione integrativa e risulto in debito con il fisco di circa 3000 euro.

Ero in procinto di pagare L’F24, quando un amico mi ha detto che posso usufruire dei benefici del decreto “pace fiscale”.
Secondo lei è possibile ? Che benefici potrei avere? Per esempio potrei dilazionare il debito di 3000 euro invece di pagarlo tutto in una volta?
Oppure potrei avere uno sconto e pagare di meno? Grazie infinite del consiglio che vorrà darmi.

Rottamazione ter e avvisti bonari

La pace fiscale desta tanti dubbi e criticità, tante le storture e le situazioni paradossali evidenziate dai professionisti e dagli stessi contribuenti. Intanto, già si parla di modifiche.

Tra le tante storture, ci sono gli avvisi bonari. Da soli non sono sanabili, ma chi lo ha ricevuto dal Fisco, e lo ha ignorato, potrà rottamare la cartella esattoriale scaturita dal debito. Chi, invece, ha deciso di pagare, anche rateizzando l’importo, non potrà sfruttare le agevolazioni della pace fiscale. Ancora più beffato è chi ha sanato il debito in un’unica soluzione.

Si parla di debiti a ruolo, nel suo caso lei ha regolato i debiti con il fisco presentando una dichiarazione integrativa. Come sopra specificato, solo se è messo a ruolo può entrare nella rottamazione ter, ricordiamo che i debiti compresi nella nuova definizione agevolata sono i carichi affidati all’Agente della riscossione” dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 (cosiddetta “rottamazione-ter”). La Rottamazione ter, prevede il pagamento in 10 rate spalmato in 5 anni.

Consiglio di leggere: Rottamazione: proroga ufficiale al 7 dicembre per le rate non pagate

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti rottamazione cartelle esattoriali, News Fisco, Rottamazione cartelle esattoriali