Pace fiscale anche per le imprese: il governo prepara la legge

Allo studio la pace fiscale anche per le imprese. L’ipotesi è allo studio alla Camera nell’ambito dell’approvazione del DL Crescita.

di , pubblicato il
Allo studio la pace fiscale anche per le imprese. L’ipotesi è allo studio alla Camera nell’ambito dell’approvazione del DL Crescita.

Pace fiscale in arrivo anche per le imprese. Il governo sta studiando la manovra anche introdotta lo scorso anno per le persone fisiche, i cui termini sono scaduti lo scorso 31 maggio. L’ipotesi rientra nel quadro di riforma generale del fisco in cantiere da mesi e che comprende anche l’introduzione della flat tax per redditi medio bassi, oltre al riordino della giungla di bonus e detrazioni.

Più precisamente la misura sarebbe stata inserita con emendamento nel DL Crescita in esame alla Camera sulla falsariga di quanto già avvenuto per le persone fisiche il cui gettito stimato per le casse dello Stato sarà di circa un miliardo di euro.

Pace fiscale per le imprese, ecco come sarà

La pace fiscale per le imprese, potrebbe però prendere anche una strada diversa da quella attuata per le persone fisiche. Il governo punterebbe più sulla forma della dichiarazione integrativa al 20%, piuttosto che replicare lo stralcio di sanzioni e interessi delle cartelle esattoriali applicato per i singoli contribuenti. Una forma di condono già oggetto di scontro parlamentare fra Lega e Movimento 5 stelle e quindi accantonato anzitempo, ma che adesso, dopo le consultazioni elettorali europee potrebbe tornare in auge con più vigore anche per tamponare le richieste di Bruxelles alle richieste di manovre correttive di bilancio statale.

Una pace fiscale anche per le imprese

L’ipotesi di pace fiscale per le imprese mediante dichiarazione integrativa – sostengono gli esperti – rischia però di incappare nell’ostacolo normativo riconducibile al diverso trattamento fiscale riservato a soggetti diversi. Avendo già attuato un procedimento di pace fiscale con stralcio di vecchie cartelle esattoriali, risulta difficile percorre per le imprese una strada diversa e che assume i contorni del condono fiscale, tanto osteggiato al Movimento 5 Stelle quanto da Bruxelles. Più probabile, quindi, che la pace fiscale venga estesa anche alle imprese nell’ambito dell’approvazione del DL Crescita anche con innalzamento della soglia economica per le attività in difficoltà. Anche perché già ci sono pressioni per riaprire i termini della pace fiscale per le persone fisiche con ISEE superiore ai 20.000 euro com’è stato finora.

Tutto, però, dipenderà dal gettito che l’erario incasserà. Se l’operazione avrà avuto successo in termini di incassi è quindi probabile che la misura verrà estesa anche alle imprese. Non resta che attendere.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,