Opzione donna scuola: pensione anticipata, entro quando fare domanda?

Per le lavoratrici della scuola che fruiranno della pensione anticipata con l'Opzione donna il prossimo 1 settembre, dovranno produrre istanza di cessazione dal servizio entro il 28 febbraio.

di , pubblicato il
Per le lavoratrici della scuola che fruiranno della pensione anticipata con l'Opzione donna il prossimo 1 settembre, dovranno produrre istanza di cessazione dal servizio entro il 28 febbraio.

Per tutte le lavoratrice della scuola che hanno intenzione di fruire della pensione anticipata tramite il regime sperimentale opzione donna, va ricordato che la domanda di cessazione dal servizio va presentata entro e non oltre il 28 febbraio 2017, pena la decadenza della possibilità di fruizione per quest’anno.

L’istanza di cessazione dal servizio va prodotta entro il 28 febbraio 2017 con l’applicativo online Polis così come precisato dalla nota del MIUR numero 2473 del 2017 del 19 gennaio con la quale il ministero spiega alle lavoratrici nate nell’ultimo trimestre del 1958 cui è destinata la proroga dell’Opzione donna, che il regime sperimentale è soggetto all’adeguamento della speranza di vita.

Le nate nell’ultimo trimestre del 1958, quindi, hanno raggiunto i requisiti anagrafici richiesti per accedere all’opzione donna tra il 1 maggio e il 31 luglio 2016 e che tale regime richiede 12 mesi per il pensionamento, tali lavoratrici potranno accedere al pensionamento soltanto nell’unico giorno possibile per le lavoratrici della scuola: il 1 settembre 2017. Per farlo, però, dovranno presentare domanda di cessazione dal servizio entro il 28 febbraio 2017 ricordando che con l’opzione donna si anticipa di diversi anni l’uscita dal mondo del lavoro ma si subisce una riduzione dell’importo dell’assegno pensionistico dovuto al calcolo interamente contributivo della prestazione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,