Opzione donna: cristallizzazione e preavviso lavorativo

Pensione Opzione donna nel 2019, analizziamo alcuni dubbi sulla cristallizzazione, sulla finestra di uscita e sul termine di preavviso di sei mesi.

di , pubblicato il
opzione donna

La pensione anticipata Opzione donna è stata prorogata nel 2019 con una modifica nei requisiti anagrafici, ed esattamente 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti settore pubblico e privato, e 59 anni di età per le lavoratrici autonome. I dubbi su questa misura sono tanti, analizziamo alcuni quesiti delle nostre lettrici.

Cristallizzazione del diritto

Buongiorno, chiedo un parere: mia sorella dipendente pubblica (comune) al 31/12/2018 aveva entrambi i requisiti, e per la precisione 36 anni e 6 mesi ed alcuni giorni di anni contributivi e 58 anni e mezzo, oggi il suo dubbio (oltre a non aver ancora idea di quanto sarà penalizzata) è se avendo maturato entrambi i requisiti a luglio del 2018, oggi potrebbe già mandare la comunicazione di preavviso dei sei mesi che immagino debbano essere lavorati tutti (anche se avrà sicuramente delle ferie da fare).

Spero di aver formulato bene il quesito, la ringrazio per la cortese risposta che vorrà mandarmi compatibilmente con tutti i quesiti che le verranno posti in questa situazione contingente, saluti.

 

I requisiti richiesti per le lavoratrici dipendenti sono 58 anni di età e 35 anni di contributi maturati entrambi entro il 31 dicembre 2018. Per effetto della cristallizzazione per chi matura i requisiti come richiesto dalla normativa, è possibile fare la domanda anche in un anno successivo. In riferimento, il preavviso di sei mesi obbligatorio per i dipendenti del settore pubblico, è caratterizzato da lavoro effettivamente prestato, la malattia e le ferie ne allungano il periodo.

Domanda di preavviso

Gentile Tortora, sono un medico ospedaliero della Sanità pubblica. Ho maturato i requisiti per aderire ad Opzione Donna già ad aprile 2018 ma non mi è chiaro se devo prima chiedere le dimissioni per pensionamento alla mia Azienda Ospedaliera, visto che si richiede un preavviso di 6 mesi, o prima devo fare la domanda all’Inps ed attendere una sua risposta? In tal caso mi ritroverei ad aspettare un periodo più lungo della finestra di Aprile 2019. Cordiali saluti.

L’obbligo di preavviso richiesto per i dipendenti del settore pubblico, non segue la maturazione dei requisiti, nel senso che anche se i dipendenti hanno maturato il diritto alla pensione, il preavviso parte dal momento che si presenta domanda alle amministrazioni.

Si può presentare anche prima di presentare domanda di pensionamento. Conviene sempre accertarsi presso un patronato l’effettiva maturazione dei requisiti.

Pensione Opzione donna ha scadenza?

Con l’estratto certificativo richiesto avrei diritto alla pensione opzione donna, vorrei sapere se ha una scadenza o nel momento che ho acquisito il diritto posso richiederla quando voglio. Grazie.

Le confermo che se ha maturato entrambi i requisiti (anagrafici e contributivo) al 31 dicembre 2018, lei matura il diritto al pensionamento e può accedere anche in un momento successivo. Ad esempio, potrebbe decidere di andare in pensione con questa misura nel 2020, in questo caso lo potrà fare e non dovrà attendere la finestra dei 12 mesi richiesti dalla maturazione dei requisiti.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,