Nuovo ISEE: vanno indicate anche le carte prepagate

Nella dichiarazione sostitutiva unica vanno indicati i dati relativi alle carte prepagate ricaricabili: il saldo al 31 dicembre e la giacenza media.

di , pubblicato il
Nella dichiarazione sostitutiva unica vanno indicati i dati relativi alle carte prepagate ricaricabili: il saldo al 31 dicembre e la giacenza media.

Nel nuovo ISEE vanno indicate anche le carte prepagate. Nella dichiarazione sostitutiva unica vanno inserite infatti, anche le carte conto e le carte prepagate classiche.   Sia per le carte conto, quelle munite di codice Iban che funzionano come un conto corrente sia per le carte prepagate classiche va indicato un duplice importo: sia il saldo al 31 dicembre che la giacenza media.   A precisarlo sono le Faq dell’Inps sul nuovo Riccometro diffuse con il messaggio 2353 del 2015.   Le famiglie si troveranno quindi a dover affrontare la difficoltà di reperimento del dato relativo alla giacenza media di conti correnti e conti deposito visto che banche e poste non rilasciano questo dato e proprio per questo motivo il ministero del Lavoro sta pensando a qualche semplificazione per le famiglie.   Per quanto riguarda le carte ricaricabili e quelle prepagate che hanno funzioni di conto corrente, i dati che riguardano il saldo al 31 dicembre e la giacenza media vanno indicati nel quadro FC2 sezione I con codice 01.

  Per le carte ricaricabili prepagate che non hanno Iban, invece i dati vanno indicati nel quadro FC2, sezione II con il codice 99.

Argomenti: